Domenica 31 Maggio 2020

Sanità

Coronavirus, in Abruzzo arriva la ricetta farmaci elettronica

12/03/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, in Abruzzo arriva la ricetta farmaci elettronica

Il cittadino potrà recarsi in farmacia esibendo la Tessera Sanitaria e il numero di ricetta elettronica comunicato dal medico

Via libera in Abruzzo alla prescrizione farmaceutica dematerializzata: il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha firmato l'ordinanza (n.4 dell'11 marzo 2020) che la prevede fra le misure urgenti per la gestione dell'emergenza da Covid-19 sino al 3 aprile 2020 e a nuovo diverso provvedimento, al fine di ridurre il flusso di pazienti negli ambulatori dei Medici di Medicina generale e dei Pediatri di Libera scelta e riservare tale accesso alle sole prestazioni non differibili. L'ordinanza prevede che, in caso di farmaci prescrivibili attraverso Ricetta Elettronica Dematerializzata (Dem) e per problematiche che potrebbero non necessitare di visita medica, il medico di medicina generale e il pediatra di libera scelta comunica al cittadino il numero di ricetta elettronica (Nre) attraverso le modalità che ritiene più opportune (via mail, WhatsApp e altro. Il cittadino potrà quindi recarsi in farmacia esibendo la Tessera Sanitaria e il Nre comunicato dal medico; il farmacista, individuata la prescrizione e verificata la correttezza della stessa, effettua la dispensazione dei farmaci, stampa il promemoria e apporre le relative fustelle. Ciò limiterà il flusso di pazienti che accedono agli ambulatori nel periodo dell'emergenza sanitaria. Per le patologie croniche "il medico può prescrivere medicinali fino a un massimo di sei pezzi per ricetta, purché già utilizzati dal paziente da almeno sei mesi". La durata della prescrizione non può comunque superare i 180 giorni di terapia.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Parruti: "Finalmente tutti i malati che hanno bisogno della nostra assistenza hanno uno spazio adeguato"

Un tavolo di confronto permanente con l’obiettivo di affrontare congiuntamente le tematiche di maggiore rilevanza: dai nuovi modelli organizzativo-assistenziali alla formazione specifica.

Importante e impegnativa l’attività portata avanti in questi mesi dal Dipartimento Prevenzione della Asl, diretto da Giuseppe Torzi

Nasce il Consorzio nazionale FIBER e rivoluziona il welfare aziendale: non “solo” benefit ma veri progetti di welfare sociale