Venerdì 25 Settembre 2020

Sanità

Concorso infermieri, l'8 gennaio la preselezione per 30 infermieri della Asl Chieti

13/12/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Concorso infermieri, l'8 gennaio la  preselezione per 30 infermieri della Asl Chieti

Due sessioni, alle ore 9.30 e alle 14.30, all’interno della Vitrifrigo Arena di Pesaro.

Si terrà in due diverse sessioni, nella mattina e nel primo pomeriggio di mercoledì 8 gennaio 2020 presso la Vitrifrigo Arena in via Y. A. Gagarin a Pesaro, l’attesa preselezione del Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 30 posti di collaboratore professionale sanitario – Infermiere, indetto dalla Asl Lanciano Vasto Chieti. Sono 7.823 i candidati ammessi con riserva. Il relativo avviso è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale - serie speciale concorsi. La sede di Pesaro è stata scelta non essendoci strutture più vicine disponibili e altrettanto capienti e attrezzate per ospitare un evento di questa portata. La preselezione si svolgerà in due fasi: la prima dalle ore 9.30 per i candidati, in ordine alfabetico, da Abagnale Elena a Iannazzo Federica e, dalle ore 14.30, per i candidati da Iannella Giuseppe a Zuzolo Francesca. L’avviso ufficiale e dettagliato è consultabile sul sito Internet www.asl2abruzzo.it (sezione Avvisi e concorsi - lnx.asl2abruzzo.it/b) e tramite i canali social @asl2abruzzo dell’Azienda sanitaria ((Facebook, Twitter, Linkedin, Telegram, Instagram). La preselezione si è resa necessaria a causa dell’elevato numero di domande pervenute. I 7.823 ammessi potranno sostenere la prova, la cui votazione conseguita non concorrerà alla formazione del punteggio finale di merito. I primi 1.000 candidati classificati, oltre gli ex equo con il millesimo (senza alcuna eccezione), saranno ammessi alla prova scritta. La preselezione consisterà nella risoluzione, in 30 minuti, di 30 quiz a risposta multipla attitudinali nonché relativi agli argomenti delle prove scritta, pratica e orale. Per ogni domanda saranno indicate tre possibili risposte, delle quali una sola esatta. Ogni risposta esatta varrà un punto, ogni risposta omessa zero punti, ogni risposta errata varrà – 0,33 punti. Per ciascuna sessione (mattutina e pomeridiana) le prove conterranno quesiti identici, posizionati in ordine diverso per ciascun candidato, in modo da rendere vano ogni tentativo di comunicazione tra i concorrenti. I candidati dovranno presentarsi presso la sede e negli orari indicati, tassativamente muniti della stampa della sola domanda di partecipazione firmata con spillata una copia di un documento personale d’identità in corso di validità rilasciato dall’Amministrazione dello Stato, pena l’esclusione dalla procedura. Nella sede della preselezione non sarà garantito il servizio di ristorazione, pertanto i candidati dovranno provvedere autonomamente, tenendo conto che dopo l’identificazione saranno introdotti all’interno della sede della prova e non potranno uscire fino alla conclusione, a pena di essere esclusi. La Asl ha pubblicato un avviso interno, rivolto ai propri dipendenti del comparto, dei ruoli tecnico e amministrativo, interessati a svolgere le attività di vigilanza e supporto alla Commissione esaminatrice, con partenza in pullman alle ore 5 da diversi punti di ritrovo in provincia di Chieti e rientro entro le ore 23 dell’8 gennaio. Gli interessati potranno inviare un’E-mail (anche in forma cumulativa) entro il 17 dicembre 2019 a risorse.umane@asl2abruzzo.it, avendo cura di indicare nell’oggetto “concorso infermieri – disponibilità”. Ai dipendenti i pasti saranno garantiti dall’Azienda.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Lo annuncia Francesco Marcucci segretario provinciale UIL FPL: Un accordo che premia l'impegno di chi ha messo a rischio anche la propria vita.

Grazie alla solidarietà la Asl Lanciano Vasto Chieti si dota importanti strumenti diagnostici.

Rispetto alla scorsa settimana è cresciuto il numero di test eseguiti. Lo comunica l'assessore regionale Nicoletta Verì.

L'assessore alla sanità ha anche annunciato che nell'ambito del Recovery Plan la regione Abruzzo ha chiesto al Ministero un miliardo e 341 mln di euro per la ristrutturazione degli ospedali abruzzesi.