Mercoledì 23 Ottobre 2019

Politica

Testa replica alle accuse di Pd e del M5S

20/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Testa replica alle accuse di Pd e del M5S

"Verginelli sui giornali e predatori di poltrone in Consiglio regionale. E' questo l'atteggiamento di Pd e 5 Stelle che continuano ad insultare e fare polemica sulle poltrone, eppure fino ad oggi nessuno li ha mai visti rinunciare ad un solo incarico che spettasse all'opposizione.

Una precisazione, questa, doverosa nei confronti dei consiglieri Paolucci e Marcozzi che con risibili comunicati cercano di buttare fango sul presidente Marsilio e sulla sua maggioranza" è quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d'Italia Guerino Testa . "Per ristabilire l'esatto ordine delle cose ricordo che l'individuazione dei nuovi vertici delle aziende collegate alla Regione rientra nelle prerogative del governo regionale, suffragate dalla volontà popolare che ha fortemente voluto, ad ogni livello, una nuova governance. Capisco, visto ciò che è accaduto a livello nazionale, che il concetto di volontà popolare non viene ben accettato da Pd e 5 Stelle, ma la regola è chiara : chi vince governa e chi perde torna a casa. Realtà che evidentemente non viene condivisa dai nuovi alleati Paolucci e Marcozzi che forse vorrebbero mantenere ai vertici delle aziende gli uomini indicati dal precedente governo regionale. Davvero due facce della stessa medaglia, Pd e pentastellati, medesimo modus operandi ed equiparati da un identico comportamento ipocrita. Non è un caso - conclude Testa- che abbiano dato vita all'insana alleanza a livello nazionale".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Ad annunciarlo sono i consiglieri di minoranza dei gruppo Nuova Lanciano (Paolo Bomba e Angelo Palmieri) e Lanciano al centro (Gabriele Di Bucchianico), preoccupati per le sorti dei cittadini di 92 comuni soci.

“Occorre un’azione comune, forte e decisa, per giungere a una modifica della riforma che vuol accentrare sedi e funzioni, affinché si mantengano Tribunali, Procure ed Uffici Giudiziari vicino ai cittadini ed alle imprese.

Conferenza stampa stamani a Pescara, nella sede di piazza Unione in Regione, per la presentazione del progetto di legge a tutela dei coniugi separati o divorziati, in condizione di disagio, in particolare con figli minori

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”