Giovedì 12 Dicembre 2019

Politica

Testa replica alle accuse di Pd e del M5S

20/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Testa replica alle accuse di Pd e del M5S

"Verginelli sui giornali e predatori di poltrone in Consiglio regionale. E' questo l'atteggiamento di Pd e 5 Stelle che continuano ad insultare e fare polemica sulle poltrone, eppure fino ad oggi nessuno li ha mai visti rinunciare ad un solo incarico che spettasse all'opposizione.

Una precisazione, questa, doverosa nei confronti dei consiglieri Paolucci e Marcozzi che con risibili comunicati cercano di buttare fango sul presidente Marsilio e sulla sua maggioranza" è quanto dichiara in una nota il capogruppo di Fratelli d'Italia Guerino Testa . "Per ristabilire l'esatto ordine delle cose ricordo che l'individuazione dei nuovi vertici delle aziende collegate alla Regione rientra nelle prerogative del governo regionale, suffragate dalla volontà popolare che ha fortemente voluto, ad ogni livello, una nuova governance. Capisco, visto ciò che è accaduto a livello nazionale, che il concetto di volontà popolare non viene ben accettato da Pd e 5 Stelle, ma la regola è chiara : chi vince governa e chi perde torna a casa. Realtà che evidentemente non viene condivisa dai nuovi alleati Paolucci e Marcozzi che forse vorrebbero mantenere ai vertici delle aziende gli uomini indicati dal precedente governo regionale. Davvero due facce della stessa medaglia, Pd e pentastellati, medesimo modus operandi ed equiparati da un identico comportamento ipocrita. Non è un caso - conclude Testa- che abbiano dato vita all'insana alleanza a livello nazionale".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Domani Confindustria FAI CISL- FLAI CGIL - UILA UIL incontreranno il Prefetto per rappresentare al Governo le forti perplessità nei confronti di tali misure fiscali.

Intervengono contrariati il sindaco Francesco Menna e l'assessore Paola Cianci, che sottolineano in una nota i dati importanti ottenuti nella raccolta differenziata dei rifiuti sul territorio di Vasto.

Una riunione per fare il punto sull'esercizio provvisorio che il Tribunale di Pescara ha concesso alla Oma si è tenuta nel pomeriggio presso la sede della Regione Abruzzo a Pescara.