Lunedì 19 Aprile 2021

Politica

Sfide e opportunità per l’economia del Vastese, Il Pd provinciale avvia Tavolo con gli amministratori, i sindacati e le associazioni di categoria

02/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Sfide e opportunità per l’economia del Vastese, Il Pd provinciale avvia Tavolo con gli amministratori, i sindacati e le associazioni di categoria

In vista del nuovo Polo logistico che sorgerà all'ex autoporto Il Segretario provinciale del Pd Cordisco sottolinea l'importanza di avviare un percorso di dialogo.

Le sfide e le opportunità per l’economia del Vastese anche e soprattutto in vista del nuovo Polo Logistico che sorgerà sui terreni dell’ex Autoporto di San Salvo sono stati al centro dell’incontro che si è tenuto sabato pomeriggio in videoconferenza organizzato dalla Federazione provinciale del Partito Democratico di Chieti.

“Con gli amministratori, i sindacati e le associazioni di categoria del territorio abbiamo avviato un percorso di dialogo e condivisione per ragionare insieme e programmare unitariamente lo sviluppo ambientale, sociale, economico, infrastrutturale ed occupazione del Vastese”, ha affermato il Segretario provinciale del Pd di Chieti, Gianni Cordisco che ricorda che il nuovo polo logistico che sta nascendo a San Salvo vedrà a pieno regime oltre 3mila addetti. "Uniti e convinti sull'idea di non voler accettare uno sviluppo disorganico dell'area, ritengo - prosegue Cordisco - che pianificare insieme agli amministratori, ai sindacati e alle associazioni di categoria il futuro del Vastese, sia prioritario e fondamentale. E nell'incontro tenutosi è emersa piena e ampia disponibilità a dialogare e collaborare per creare le giuste basi. Mi auguro ora che la linea da seguire per le sfide che ci attendono nel prossimo futuro siano di concerto con tutti e che non resti invece nelle mani di pochi" sottolinea Cordisco che ribadisce che "San Salvo e il Vastese hanno di fronte a sé importanti e decisive scelte per il futuro e lo sviluppo del Vastese. Uno sviluppo che abbraccia tutto il territorio: dal Porto di Vasto al nuovo polo logistico".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La progettazione del piano di San Donato affidata allo Studio di ingegneria Bona di Lanciano per un importo di 16mila e 892 euro, quello dei Ripari di Giobbe all’architetto Claudio Angelucci per un importo di 15mila e 513 euro.

“Ancora una volta sono le Regioni a fare da sprone e a fornire al Governo e al Paese gli strumenti per ripartire e mettere in moto l’economia, che rappresenta la seconda grave crisi dopo quella sanitaria.”

Il progetto, partito nel 2019, ha l’obiettivo di ridurre i rifiuti in mare attraverso azioni specifiche che i pescatori possono mettere in atto mediante la normale attività di pesca.

Casanova, Viviani, D’Eramo: “Evitiamo la morte di centinaia di imprese. Abruzzo allo stremo"