Mercoledì 07 Dicembre 2022

Politica

Pratola Peligna, piano recupero urbano: firmato accordo programma tra provincia e comune

06/05/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Pratola Peligna, piano recupero urbano: firmato accordo programma tra provincia e comune

È stato firmato ieri pomeriggio nell'aula consiliare del Comune di Pratola Peligna l'Accordo di Programma tra la Provincia dell'Aquila, rappresentata dal Presidente Angelo Caruso, e il Comune di Pratola Peligna rappresentato dall'Assessore al Commercio e Attività produttive Paolo Di Bacco, per dare attuazione al Piano di Recupero Urbano che ridisegnerà un'intera zona, il quartiere di Valle Madonna, del centro peligno, incidendo anche sulla viabilità del Nuovo Polo Scolastico inaugurato lo scorso 8 settembre.

Nel Piano sono individuate molte arterie di collegamento tra il quartiere più popolato del paese e il plesso scolastico, tra quest’ultimo e la zona cimiteriale. Viene inoltre ridotto il vincolo cimiteriale ed estesa la zona di espansione di Valle Madonna. 
 
Nei mesi scorsi il Consiglio comunale di Pratola Peligna aveva votato l'atto di indirizzo. 
"La firma dell'Accordo di Programma segna l’avvio, con la partecipazione della Provincia, di un progetto che renderà più sicuro, moderno e vivibile uno dei quartieri più importanti di Pratola Peligna, nell'ambito del fattivo rapporto di collaborazione tra enti", come ha sottolineato il Presidente della Provincia Angelo Caruso.
CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'assessore regionale ai Rifiuti e all'Energia: Risultato del grandissimo lavoro svolto dal territorio, dai Sindaci, dai responsabili delle Società e dagli Uffici della Regione

lL Deputato di FdI "Meloni ha fatto salire la Borsa e scendere lo spread, ha rafforzato la fiducia nell’Italia a livello internazionale",

Tra i segnali poco confortanti arrivati da Salvini nella prima audizione da ministro delle Infrastrutture c’è la sua perplessità sul potenziamento della linea ferroviaria Roma-Pescara.

Marsilio: “Le azioni programmate nel PR FSE Plus 21-27 poggiano su politiche inclusive ed hanno come obiettivo il benessere degli individui, lo sviluppo sostenibile del territorio e il progresso sociale. Particolare attenzione, poi, è stata rivolta alle fragilità e agli squilibri territoriali presenti nella nostra regione”.