Venerdì 18 Ottobre 2019

Politica

Porto di Ortona, Febbo: sbloccati più di cinquanta milioni di euro.

06/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Porto di Ortona, Febbo: sbloccati più di cinquanta milioni di euro.

Savini: via libera dall'Arap alla nomina della Commissione di gara per l’affidamento della progettazione

"Dopo mesi e mesi di completo stallo causato dalla precedente amministrazione regionale, nonché dall'inerzia del Presidente Leonbroni, da oggi al porto di Ortona è possibile riprogrammare i lavori inerenti il dragaggio ed l'allungamento del Molo Sud per una spesa complessiva di euro 50.500.000,00". A comunicarlo è l'assessore alle Attività Produttive Mauro Febbo che spiega quanto segue: " Il nuovo CdA di ARAP, nella sua prima seduta, ha provveduto alla nomina della Commissione Giudicatrice per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva per il dragaggio e il prolungamento della diga sud del porto di Ortona. Questo provvedimento atteso dal mese di aprile scorso consentirà la ripresa dell’iter per l’aggiudicazione definitiva della progettazione del porto di Ortona. Questo - spiega ancora Febbo - significa tornare a tracciare una strategia di sviluppo per la nostra Regione su infrastrutture, ZES e corridoi Europei. Un traguardo strategico per la nostra regione - aggiunge - a seguito del quale potremmo attrarre nuovi investimenti e rilanciare il tessuto economico e produttivo dell'Abruzzo. Sul porto di Ortona - continua Febbo - in questi anni abbiamo assistito solo ad annunci e contenziosi con il conseguente blocco dei necessari ed urgenti lavori di dragaggio. Ritardi che hanno generato enormi danni all’economia portuale ortonese ed abruzzese che aspetta da tempo e fortemente l'esecuzione dei lavori di dragaggio, i quali porteranno i fondali a circa 10 metri di profondità e con l'allungamento si potrà andare bene oltre . Interventi che rappresentano la svolta per ogni porto a vocazione industriale, in quanto consentiranno l’accesso e l’attracco di navi moderne e con elevato pescaggio, aprendo nuove prospettive non solo per Ortona, ma per tutto l'Abruzzo. Adesso - conclude Febbo - la priorità di questo governo regionale sarà il potenziamento delle infrastrutture necessarie allo sviluppo del porto di Ortona e questo primo atto approvato dal nuovo CdA Arap dimostra la massima attenzione prestata all'infrastruttura. Adesso monitoreremo costantemente tutti i successivi passaggi fino ad arrivare all'aggiudicazione finale ed avvio dei lavori. Il presidente Arap Giuseppe Savini dichiara: “E’ un atto che testimonia l’attenzione del nuovo Cda di ARAP nei confronti del mondo produttivo regionale. I lavori contribuiranno al miglioramento e faranno fare un salto di qualità ad una infrastruttura strategica fondamentale per l'Abruzzo e per la realizzazione della Zona Economica Speciale".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”

“La battaglia per salvare il tribunale di Lanciano si deve muovere sul piano tecnico e su quello politico, non basta dire laconicamente che c’è un progetto per un tribunale unico di Lanciano e Vasto dislocato nei due territori, bisogna andare preparati il prossimo 21 ottobre all’incontro con la commissione ministeriale, ma questa amministrazione ancora una volta dà dimostrazione di approfondire poco e malamente il problema e di non avere una visione univoca interna”.

"Abbiamo assistito a una vera e propria gara tra Lega e Fratelli d'Italia a chi manifestava il voto più di estrema destra oggi in Consiglio regionale, spacciandolo per attenzione alle norme di sicurezza", così il Capogruppo Silvio Paolucci e i Consiglieri del Gruppo Pd Antonio Blasioli e Dino Pepe, sull'approvazione delle modifiche alla legge regionale n.96/1996 che regola la gestione e l'assegnazione delle case popolari in Abruzzo.

E' stata approvata a maggioranza la legge di iniziativa della giunta regionale che modifica le norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione.