Venerdì 18 Ottobre 2019

Politica

Marco Cicchitti nominato coordinatore UDC per Atessa e zona industriale Val di Sangro

05/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Marco Cicchitti nominato coordinatore UDC per Atessa e zona industriale Val di Sangro

Marco Cicchitti, ex assessore e consigliere comunale di Atessa tra i più votati nelle elezioni amministrative nella lista Udc, è stato nominato Coordinatore del partito per Atessa e per l’area industriale della Val di Sangro.

La scelta è stata fatta dal Segretario regionale dell’Udc, Enrico Di Giuseppantonio, d’intesa con il segretario provinciale di Chieti, Andrea Buraccchio. “E’ un incarico che rientra nel progetto di ricostituzione del centro popolare nella nostra regione – precisa il Segretario Di Giuseppantonio -. La nomina di Cicchitti non è affatto casuale ma è un riconoscimento alla sua coerenza, al suo impegno nel portare avanti quei valori che l’Udc rappresenta nel panorama politico italiano e abruzzese. Alla sua encomiabile attività di presidente dell’associazionismo sociale. Confidiamo tra l’altro sulla sua grande esperienza amministrativa, che sarà senz’altro preziosa per affrontare le tematiche che provengono da un territorio che rappresenta il più importante distretto industriale d’Abruzzo e del centro sud d’Italia. Cicchitti nelle prossime settimane procederà alla nomina di un coordinamento.Il lavoro che abbiamo intrapreso nella recente Festa dell’Udc di Fiuggi, procede – sottolinea ancora Di Giuseppantonio -. Il nostro obiettivo è offrire, anche in Abruzzo, a tutti coloro che si riconoscono nella storia e nelle radici della Democrazia cristiana ma anche a coloro che vivono l'impegno politico e la fede nella militanza di base delle varie associazioni e movimenti anche nell’ambito del cattolicesimo democratico, un punto di riferimento, un partito che li rappresenti. Crediamo fortemente che esistano ampi spazi per colmare un vuoto politico che indubbiamente esiste e che emerge soprattutto nell’astensionismo dal voto nel quale molti elettori si rifugiano, mostrando intolleranza verso quelle forme poco chiare e davvero lontane dalla soluzione dei problemi che riguardano il nostro Paese. Noi, invece, vogliamo ridare speranza e prospettive all’Abruzzo e al nostro Paese, ricreare un polo della ragionevolezza nell’interesse di tutti”.  Il segretario nazionale Lorenzo Cesa ha aperto un cantiere politico dove arriveranno forze popolari, centriste , moderate , liberali e democratiche ,fatte anche di giovani che vorranno cambiare davvero e seriamente l’Italia. La stessa attività è iniziata in Abruzzo, coordinata dal Comitato Regionale Udc.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Udc Atessa

Potrebbero interessarti

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”

“La battaglia per salvare il tribunale di Lanciano si deve muovere sul piano tecnico e su quello politico, non basta dire laconicamente che c’è un progetto per un tribunale unico di Lanciano e Vasto dislocato nei due territori, bisogna andare preparati il prossimo 21 ottobre all’incontro con la commissione ministeriale, ma questa amministrazione ancora una volta dà dimostrazione di approfondire poco e malamente il problema e di non avere una visione univoca interna”.

"Abbiamo assistito a una vera e propria gara tra Lega e Fratelli d'Italia a chi manifestava il voto più di estrema destra oggi in Consiglio regionale, spacciandolo per attenzione alle norme di sicurezza", così il Capogruppo Silvio Paolucci e i Consiglieri del Gruppo Pd Antonio Blasioli e Dino Pepe, sull'approvazione delle modifiche alla legge regionale n.96/1996 che regola la gestione e l'assegnazione delle case popolari in Abruzzo.

E' stata approvata a maggioranza la legge di iniziativa della giunta regionale che modifica le norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione.