Giovedì 16 Settembre 2021

Politica

Le proposte di Lega Lanciano sui fondi ministeriali

19/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Le proposte di Lega Lanciano sui fondi ministeriali

Lega Lanciano torna sulla questione dei fondi ministeriali e questa volta lo fa sottoponendo all’attenzione dell’amministrazione comunale in carica due nuove proposte di finanziamento.

Una per il trasporto scolastico e l’altra per il decoro urbano. «Pur ribadendo il nostro sconcerto per quanto accaduto con il bando per la messa in sicurezza del territorio e seppur non condividendo l’atteggiamento superficiale del vicesindaco Giacinto Verna, in qualità di assessore ai Lavori pubblici – spiega in una nota il gruppo locale del partito – ci poniamo nei confronti dei nostri amministratori con un atteggiamento propositivo e di dialogo, chiedendo loro di non farsi sfuggire quest’altra preziosa occasione per la nostra città».

Il primo bando riguarda il trasporto scolastico con mezzi ibridi ed elettrici, è stato promosso dal ministero dell’Ambiente e vi possono accedere fino al 15 aprile tutti i comuni con meno di 50mila abitanti. «Questa iniziativa – dicono i rappresentanti del partito leghista – è di notevole importanza per una mobilità scolastica sostenibile, in quanto permette l’acquisto di nuovi mezzi, di pensiline e di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici, oltre che la creazione di un’app per la gestione del servizio di trasporto scolastico. Riteniamo che un intervento di tale portata, insieme al servizio Pedibus già ampiamente sperimentato, possa portare la città ad acquisire benefici ambientali davvero importanti».

Il secondo bando concerne invece i progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione dei fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale. Le richieste dovranno essere presentate entro il 4 giugno. «Il nostro Comune in tal caso può richiedere un finanziamento di 5 milioni di euro, destinati a uno o più interventi – sostiene il gruppo – I fondi potranno essere utilizzati per la manutenzione di aree e strutture edilizie pubbliche che hanno finalità di interesse pubblico, per il miglioramento del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale. E in special modo per quegli interventi che sostengono lo sviluppo dei servizi sociali, culturali e sportivi. Un esempio concreto di progetto finanziabile con tali fondi è quello delle case parcheggio che potrebbero essere rimesse a posto, rimediando finalmente ad un problema che è anche di natura sociale».

«Si tratta di due iniziative lodevoli e di qualità, volte ad accrescere la cultura sostenibile del territorio – aggiunge Lega Lanciano – perciò chiediamo all’amministrazione comunale di mettersi a lavoro, se non lo ha già fatto, e di non far perdere alla città anche questi fondi». «Il nostro obiettivo è uno solo – conclude il gruppo cittadino – dare a Lanciano ciò che merita. E sicuramente la nostra città merita molto di più di quanto si è fatto finora».

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

L'esponente di Italia Viva nel Governo parteciperà in veste istituzionale ad un sopralluogo sulla Fondo Valle Sangro, presso il Cantiere Anas alla stazione di Gamberale, per fare il punto sui lavori e ad un incontro-confronto con i sindaci della Val di Sangro dell'Abruzzo e del Molise sul Recovery plan.

"Siamo qui a chiederle lumi su quella che ci è sembrata un’ingiustificata esclusione e informazioni sulle future intenzioni della Regione a riguardo."

Il segretario cittadino del partito, Rosetta Madonna: "Orgogliosa del Pd di Lanciano che da subito ha visto in Leo Marongiu il candidato ideale ed orgogliosa di una lista inclusiva aperta e democratica".

Martelli: “Investire su una rinnovata unità della comunità roccolana, per superare individualismi e contrapposizioni del passato e ritrovare insieme il senso della collettività"