Sabato 14 Dicembre 2019

Politica

Consiglio regionale Abruzzo, Guerino Testa replica alle minoranze

27/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Il capogruppo di Fratelli d'Italia, Guerino Testa replica alle minoranze

"Il sistema proporzionale è stato bocciato ben 26 anni fa dai cittadini, nel Referedum del 1993 che vide un'elevata affluenza alle urne. Ed è assurdo, oltre che incomprensibile che oggi ci sia chi, come il Movimento 5 stelle che tanto acclama i principi di giustizia e di democrazia ed antepone sempre (evidentemente solo a parole) il bene degli abruzzesi, stia maldestramente tentando di farlo risorgere". Così il capogruppo di Fratelli d'Italia, Guerino Testa, nel suo intervento in Consiglio regionale sull'importanza delle legge elettorale. "Il ritorno ad un sistema proporzionale sarebbe un fatto gravissimo – ha proseguito - perché andrebbe contro la volontà degli italiani. La legge elettorale è un tema centrale in un sistema democratico perche deve garantire di consegnare al Paese una maggioranza ed un governo capaci di durare tutta la legislatura. E' in quest'ottica che noi di Fratelli d'Italia siamo favorevoli alla proposta della Lega di abrogare la quota proporzionale dal Rosatellum e renderlo un maggioritario puro. Opporsi, viceversa – ha argomentato - vorrebbe dire arrendersi all'ingovernabilità con tutte le conseguenze che ne deriverebbero. Scenario, questo, nient'affatto futuristico considerati i beceri teatrini cui stiamo assistendo a livello nazionale e regionale con l'unico scopo di salvare qualche poltrona di compagni e compagnucci. E' oramai sotto gli occhi di tutti che gli esponenti del Movimento 5 stelle stiano tentando di restaurare la prima Repubblica, realtà ben lontana dalle loro promesse. Con quale obiettivo? Lo esprime al meglio la nostra leader Giorgia Meloni in una lettera indirizzata al presidente della Repubblica Mattarella che, così testualmente vi ripropongo : costruire un sistema che consenta l'inciucio eterno e impedire alle forze politiche che sono maggioranza nella Nazione di andare al governo. Fratelli d'Italia è contro questo scempio e metterà in campo ogni azione, costituzionalmente riconosciuta – ha concluso Testa - per evitare che tutto ciò avvenga. Per il bene di tutti, della Nazione e del nostro Abruzzo".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il coordinatore cittadino della Lega Fausto Memmo interviene sul tema del commercio in città: “il Sindaco Pupillo e l’assessore Caporale hanno massacrato il commercio lancianese.

Finanziato con 500.000 euro di fondi comunali, reperiti attraverso mutuo da cassa depositi e prestiti, sarà pronto entro l'estate 2020, come annunciato dagli assessori Verna e Caporale.

E'stata approvata dal Consiglio regionale, con i voti favorevoli della maggioranza, il progetto di legge che istituisce l'Agenzia regionale di Protezione civile.