Mercoledì 12 Agosto 2020

Politica

FIBRA OTTICA: MARSILIO, L'AQUILA FORTE SPINTA VERSO L'INNOVAZIONE

06/06/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

"L'Aquila al centro dell'attenzione della comunità scientifica nazionale ed internazionale. Il terremoto è stato una terribile sciagura, ma se siamo qui è perché gli aquilani, la sua classe dirigente, la politica e, in primis, l'Università, che non si è mai arresa, hanno trasformato la crisi seguita al sisma in un'opportunità di sviluppo nuovo, radicale, nel segno della modernità". Con queste parole il presidente della giunta regionale Marco Marsilio è intervenuto oggi all'evento che si è tenuto a L'Aquila, nella sala Consiglio del rettorato dell'università, di Palazzo Camponeschi per l'inaugurazione dell'installazione delle fibre multi-core. Si tratta della prima al mondo di sistemi in grado di offrire una capacità di trasmissione dati ad altissima velocità. Nell'ambito del progetto INCIPICT (Innovating City Planning through Information & Communications Technologies), l'Università dell'Aquila ha siglato, infatti, un accordo di collaborazione con il colosso giapponese Sumitomo per la realizzazione e l'istallazione di fibre prototipali di cui Sumitomo è tra i pochissimi produttori al mondo.  Presenti, tra gli altri, il sindaco di L'Aquila, Pierluigi Biondi, il sottosegretario Gianluca Vacca, l'ambasciatore del Giappone e la rettrice dell'università Paola Inverardi
"Un laboratorio unico nel suo genere - ha aggiunto Marsilio -  che conferma quanto sia importante la collaborazione, nel solco dell'innovazione tecnologica, tra istituzioni locali e centrali, università e grandi imprese. Gli illustri ospiti presenti ci danno contezza dell'importanza di questa inaugurazione, che va ben oltre i confini della nostra Regione e che anzi la rende protagonista nel mondo". Sarà L'Aquila, dunque, la prima città a sperimentare una nuova generazione di fibra ottica super veloce, nata nel laboratorio della multinazionale giapponese che ha scelto l'Abruzzo per attuare e sperimentare un 'prodotto' realizzato sinora soltanto in laboratorio. (REGFLASH)

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Una pietra miliare nel percorso politico e amministrativo di Progetto Lanciano all’interno dell’amministrazione di governo cittadino".

Attraverso il Sindaco Mario Pupillo ed il Presidente del Consiglio Leo Marongiu, l’Amministrazione comunale ha chiesto direttamente all’Assessore regionale Campitelli ed al consigliere regionale Montepara di intervenire politicamente per bloccare questa inaccettabile e umorale decisione di Schael.

Continua a tenere banco la vicenda della seconda Tac, dopo Fratelli d'Italia interviene anche la Lega con l'affondo di Fausto Memmo.

Il consigliere regionale del M5s, nonchè vice presidente della Commissione Sanità, annuncia inoltre che porterà il caso in Commissione Vigilanza.