Mercoledì 05 Agosto 2020

Politica

Ex Honeywell, incontro in Regione Abruzzo con amministratore delegato Baomarc

02/07/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Ex Honeywell, incontro in Regione Abruzzo con amministratore delegato Baomarc

Febbo: avanti con il cronoprogramma stabilito.Lo stabilimento frentano diventerà luogo di riferimento all'interno della strategia aziendale.

“Andare avanti con il crono programma stabilito durante l'ultima call del 10 giugno scorso con Ministero, Regione e Sindacati portando a termine gli accordi sottoscritti in seguito all'acquisizione dell’ex Honeywell di Atessa”. A comunicarlo è l’assessore regionale alle Attività Produttive che specifica come “questa mattina ho ricevuto in Regione sia l'amministratore delegato della Baomarc Andrea Mazzesi sia il direttore delle risorse umane Salvatore Del Core per una verifica degli impegni assunti. La società ha chiarito innanzitutto come la scelta di chiudere lo stabilimento di Melfi non pregiudica assolutamente gli accordi assunti dopo l'acquisizione dello stabilimento ex Honeywell, ma tutt’altro. Lo stabilimento frentano diventerebbe infatti luogo di riferimento e centrale all'interno di una strategia aziendale più complessiva. Inoltre oggi abbiamo concordato la necessità di convocare un incontro tecnico tra le parti per valutare opportunità e misure di sostegno utili alla ricollocazione dei lavoratori, anche alla luce dei provvedimenti governativi assunti per contrastare il Covid 19. Ovviamente – conclude Febbo – sarà mia premura continuare a vigilare sul pieno rispetto degli accordi presi come il reinserimento degli ex lavoratori Honeywell”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Atessa Mauro Febbo

Potrebbero interessarti

L'assessore regionale ha espresso la volontà di portare la vertenza all'esame nazionale del Mise perché l'azienda chiarisca le ragioni della chiusura dello stabilimento abruzzese mettendo a rischio 84 posti di lavoro.

Intanto il candidato sindaco ha presentato gli altri 4 candidati della Lega.

Soddisfatto il sindaco di Fossacesia che per anni ha lottato, insieme ai colleghi di Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna, in nome della sicurezza di questa arteria da sempre molto trafficata.

Convocata anche l’Assemblea dei Sindaci per l’avvio di gruppi di lavoro.