Sabato 08 Agosto 2020

Politica

Elezioni Chieti, presentata la coalizione che sostiene il candidato sindaco Di Stefano, Forza Italia non c'è

10/07/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Elezioni Chieti, presentata la coalizione che sostiene il candidato sindaco Di Stefano, Forza Italia non c'è

Di Stefano: "Sono dispiaciuto ma sono convinto che a breve riprenderemo questo percorso insieme"

Forza Italia Abruzzo non era presente alla conferenza stampa a Chieti del candidato sindaco della Lega, Fabrizio di Stefano, volta a presentare tutti i partiti della coalizione di Centro destra che lo sostengono nella corsa alla guida del comune di Chieti per le prossime elezioni amministrative del 22 settembre. “E’evidente che questa conferenza stampa, con l’assenza di Forza Italia, prenda un taglio diverso. - ha detto con tono rammaricato Di Stefano - Ieri dal tavolo regionale che si è svolto ad Avezzano, dove le posizioni del centro destra non si sono conciliate, è arrivata la scelta della non presenza qui oggi, assenza momentanea, – dice fiducioso Di Stefano – perché sono convinto che, a breve riprenderemo questo percorso insieme. Il candidato sindaco del centrodestra si dice dispiaciuto ed annuncia che Lunedì prossimo si riunirà un tavolo con le forze alleate, tra le quali era prevista anche Forza Italia, per presentare le proposte progettuali in esame e raccogliere suggerimenti, emendamenti, correzioni ed ampliamenti. Il candidato sindaco ha poi proseguito il suo discorso in conferenza stampa sottolineando l’obiettivo di allargare ulteriormente la coalizione: “Non perché ne abbiamo bisogno in termini di risultato, - ha detto - abbiamo un sondaggio, fatto all’indomani del tavolo nazionale romano, che ci conferma che questa coalizione otterrà 54 per cento dei consensi, quindi possiamo vincere al primo turno, - dice - ma vogliamo allargare i confini della coalizione – continua - perché ritengo che, in un momento così difficile per l’Italia, e anche per Chieti ci sia bisogno di condivisione e concordia per costruire il rilancio della città. Tendiamo la mano a tutte le forze civiche, anche con ideologie distanti da noi, che possano condividere questo progetto politico.” Dice Il candidato sindaco Fabrizio Di Stefano che sottolinea l’intento di recuperare l’armonia perché: “Come diceva Sallustio, - dice di Stefano - con l’armonia si costruiscono le piccole fortune con il disaccordo vanno in rovina anche le più grandi ed io  - dice Di Stefano - vorrei creare in armonia una grande fortuna per Chieti. “ Al tavolo di stamane era presente il coordinatore regionale della Lega, On. Luigi D’Eramo, che ha sottolineato come l’assenza di Forza Italia abbia “Messo sale sulla conferenza stampa di oggi, ma sono convinto – ha detto – che il partito di Berlusconi in Abruzzo riuscirà a superare questo momento di difficoltà e confusione che ha fatto rallentare la voglia di procedere insieme a noi , ma conosco l’equilibrio di Pagano – ha continuato D’ Eramo- e l’unità del centro destra non è minata ne minabile, rappresenta una valore imprescindibile ed indiscutibile.” D’Eramo ha poi sottolineato l’impegno della Lega e degli alleati che sostengono Di Stefano a Chieti, nella stesura di una bozza di programma che vedrà da lunedì prossimo, 13 luglio, un importante momento di confronto con tutti gli attori del territorio, con l’obiettivo di offrire una proposta programmatica che risponda alle esigenze dettate dal territorio teatino. “Bisogna avere la capacità - ha detto -  di mettersi a disposizione dell’elettorato e concentrarci sul lavoro della coalizione per portare avanti il candidato sindaco Fabrizio Di Stefano”. Com’è noto anche l’Udc sostiene la candidatura di  Di Stefano e stamane era presente Andrea Buracchio, coordinatore provinciale dell’Udc, che ha subito esordito annunciando la presenza in città, il 18 Luglio dell’On Cesa, che inaugurerà la sede elettorale del partito ed ha poi ha toccato le priorità: “Sostegno forte al centro destra e a Di Stefano da parte dello scudo crociato che rappresenta – ha detto - ideali e valori che ruotano attorno alla dottrina sociale della chiesa che vede al centro l’uomo”. Buracchio ha poi lanciato un invito alle altre forze moderate radicate nel territorio, come La Dc di Rotondi, Il Popolo della Famiglia di Mario Adinolfi e Energia per l’Italia del leader Stefano Parisi, ad unirsi all’Udc per far partire da Chieti un laboratorio che abbia l’obiettivo di creare un grande centro moderato e di avviare una politica di confronto dialogo e ascolto. A sostenere la candidatura dell’esponente della Lega Fabrizio Di Stefano oltre all’Udc, ricordiamo, ci sono, Fratelli d’Italia, Giustizia sociale e Idea Abruzzo.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"La Giunta Marsilio ha impresso un'accelerazione dei lavori del terminal bus "Francesco Paolo Memmo" che,oggi,sono stati affidati alla ditta realizzatrice;un segno tangibile che certifica un particolare riguardo per il territorio frentano.

Il coordinatore cittadino Memmo: Non c'è chiarezza rispetto allo stato reale dei lavori.

il deputato di Italia Viva annuncia in primis il suo impegno per la vertenza dei lavoratori della Yokohama di Ortona

L'assessore regionale ha espresso la volontà di portare la vertenza all'esame nazionale del Mise perché l'azienda chiarisca le ragioni della chiusura dello stabilimento abruzzese mettendo a rischio 84 posti di lavoro.