Domenica 09 Maggio 2021

Politica

Coronavirus, incontro a Chieti tra Asl Regione e Università, Febbo: soddisfatto per lavoro fatto fino ad oggi

30/04/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus, incontro a Chieti tra Asl Regione e Università, Febbo: soddisfatto per lavoro fatto fino ad oggi

Nella seconda fase importante ruolo strategico del SS. Annunziata di Chieti puntando a Dea di II livello

"Soddisfazione e apprezzamento sia per il lavoro intrapreso e portato avanti fino ad oggi dall'azienda sanitaria della provincia di Chieti in questa situazione di emergenza sanitaria sia sulla programmazione da attuare nei prossimi mesi post CORONAVIRUS". Queste le parole dell'assessore regionale Mauro Febbo a margine dell'incontro con i vertici della sanità tra cui, oltre all'assessore Nicoletta Verì, il Rettore dell'Università “D’Annunzio” Sergio Caputi, e la Direzione dell’Azienda sanitaria al completo, con Thomas Schael, Giulietta Capocasa e Angelo Muraglia, accompagnati da Filippo Manci, direttore dell’unità operativa “Investimenti e patrimonio'. Nella seconda fase successiva all'emergenza - rimarca Febbo - è fondamentale il ruolo strategico del "SS. Annunziata” puntando al Dea di secondo livello attraverso la ripartenza ed il potenziamento di tutte quelle attività di alta specialità già presenti presso il nosocomio di Chieti. Infatti durante l'incontro, insieme ai vertici dell'Azienda Sanitaria, abbiamo condiviso i prossimi passaggi da attuare attraverso uno specifico piano d'investimento da realizzare all'ospedale di Chieti. Pertanto - conclude Febbo - in una visione complessiva del territorio della provincia di Chieti sul piano sanitario il SS. Annunziata rimane un punto fermo imprenscindibile sui far svolgere tutte quelle attività specialistiche".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

La Lega ufficializza la candidatura di Danilo Ranieri come candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative

Importante riconoscimento per l’Abruzzo e per il presidente Marco Marsilio nell’ambito della Conferenza delle Regioni.

Testa, Quaglieri e D’Annuntiis “nelle more della revisione governativa, posticipare alle 24. Obiettivo abolizione”.

Subito disponibili i fondi per Aree di risulta, Parco Nord e Museo del Mare