Mercoledì 25 Novembre 2020

Politica

Coronavirus Abruzzo, esteso il diritto ai ristori anche alle attività colpite dall’ordinanza regionale

19/11/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus Abruzzo, esteso il diritto ai ristori anche alle attività colpite dall’ordinanza regionale

Lo annuncia il presidente della Regione Marco Marsilio che per primo aveva fatto questa richiesta al Governo subito dopo il Decreto Ristori.

“Ringrazio i ministri Speranza e Boccia per aver accolto le richieste delle Regioni di estendere il diritto ai ristori anche alle attività colpite da restrizioni adottate da ordinanze regionali. Era un tema che per primo avevo sollevato al ministro Gualtieri e successivamente riproposto, trovando il consenso unanime di tutti i colleghi." Così il presidente della Regione Marco Marsilio. "Speranza e Boccia hanno garantito l’apertura di un confronto nel Governo e in Parlamento, anche utilizzando gli emendamenti presentati da diversi gruppi politici. Ho chiesto al Governo di sfruttare la conversione del decreto legge ‘Ristori’ per arrivare più rapidamente all’obiettivo”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il sindaco Ferrara e l’assessore Rispoli: “Servizi e tragitto vanno rivisti e ammodernati”.

Soddisfatto il presidente Marsilio:"Sosteniamo l'Abruzzo senza che il Governo nazionale abbia stanziato fondi aggiuntivi ma grazie alla nostra lungimiranza"

L'assessore Verì elogia il lavoro dei Militari nelle stazioni per l'esecuzione di tamponi che hanno raggiunto il 10 % del totale complessivo del territorio regionale.

Il sindaco Costantini: vogliamo far sentire, in modo concreto, la nostra vicinanza alle famiglie e ai commercianti.