Giovedì 13 Agosto 2020

Politica

Coronavirus, a San Giovanni Teatino nuove risorse di bilancio da destinare ai Servizi Sociali

05/05/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Coronavirus,  a San Giovanni Teatino nuove risorse di bilancio da destinare ai Servizi Sociali

Individuate dal Comune somme per circa 50mila euro a disposizione delle famiglie per bollette, medicinali e affitti

L’Amministrazione Comunale di San Giovanni Teatino individua nuove risorse di bilancio da destinare al fondo Covid-19, per aiutare le famiglie in difficoltà nel pagamento delle utenze, dei medicinali e degli affitti. Dalla cancellazione di eventi, manifestazioni culturali, colonia estiva per anziani e minori deriveranno circa 35mila euro, a cui si aggiungeranno altri 15mila euro derivanti da fondi prima destinati all’Urbanistica. “Finora abbiamo distribuito 953 buoni spesa messi a disposizione dal governo agli aventi diritto – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – e ce ne sono ancora 1187 da distribuire. La Protezione Civile, inoltre, sta continuando a ricevere donazioni di beni alimentari da parte delle attività commerciali del territorio. Invito quindi chiunque ne avesse necessità, a contattare i Servizi Sociali ai numeri 08544446213 e 08544446205, per la valutazione delle richieste. Aggiungo che, finora, abbiamo destinato già 5000 euro di fondi comunali per gli aiuti nel pagamento di utenze, medicinali e affitto. L’emergenza, però, non è finita. Stiamo lavorando sul bilancio per destinare nuove economie a categorie di persone per le quali non sono sufficienti i fondi governativi”. “Dal bilancio comunale – spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Ezio Chiacchiaretta - abbiamo individuato circa 50mila euro derivanti da eventi culturali, manifestazioni, colonie estive e urbanistica, da destinare alle necessità delle famiglie fino a esaurimento. Nel caso in cui l’emergenza dovesse persistere, individueremo nuove somme, sempre salvaguardando, naturalmente, gli equilibri di bilancio. Invitiamo tutti coloro che ne avessero bisogno a contattare immediatamente i Servizi Sociali: il Comune c’è e continuerà a esserci fino a quando l’emergenza rientrerà”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Una pietra miliare nel percorso politico e amministrativo di Progetto Lanciano all’interno dell’amministrazione di governo cittadino".

Attraverso il Sindaco Mario Pupillo ed il Presidente del Consiglio Leo Marongiu, l’Amministrazione comunale ha chiesto direttamente all’Assessore regionale Campitelli ed al consigliere regionale Montepara di intervenire politicamente per bloccare questa inaccettabile e umorale decisione di Schael.

Continua a tenere banco la vicenda della seconda Tac, dopo Fratelli d'Italia interviene anche la Lega con l'affondo di Fausto Memmo.

Il consigliere regionale del M5s, nonchè vice presidente della Commissione Sanità, annuncia inoltre che porterà il caso in Commissione Vigilanza.