Venerdì 18 Ottobre 2019

Politica

Consigliere Di Pasquale, Forza Italia, su riqualificazione via del Santuario

05/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Consigliere Di Pasquale, Forza Italia, su riqualificazione via del Santuario

“Prima il rifacimento di tutta la rete fognaria, poi sostituzione dell’impianto della pubblica illuminazione con lampade a Led e, infine, gli asfalti.

Sono le opere di riqualificazione del secondo tratto di via del Santuario, che sono ufficialmente partiti nelle scorse ore e nelle quali siamo riusciti a coinvolgere l’Aca la quale ha sbloccato fondi straordinari per l’intervento atteso da almeno sessant’anni”. Lo ha annunciato il consigliere comunale di Forza Italia Alessio Di Pasquale, sceso in campo in prima linea per l’intervento e che ha eseguito un sopralluogo all’apertura del cantiere. “Via del Santuario è una zona morfologicamente complicata – ha spiegato il consigliere Di Pasquale -, parliamo di uno dei quartieri storici della città, dove si trovano alcuni degli insediamenti più antichi del territorio, a partire dal primo nucleo di case nate attorno alla Basilica della Madonna dei Sette Dolori, una zona sottoposta negli anni a vari interventi sui sottoservizi man mano che la zona urbanizzata si è ampliata, con la realizzazione di vari comparti abitativi. Se è vero che in via del Santuario non si registrano, ovviamente, allagamenti, essendo il primo tratto della sovrastante collina, è anche vero che la regimentazione delle acque sotterranee della zona influisce, inevitabilmente, con tutta l’area a valle dove invece proprio il 10 luglio scorso, dopo la grandinata e il successivo nubifragio, abbiamo registrato danni per decine di migliaia di euro con interi tratti di fognatura esplosi per un apporto di acqua dalla collina superiore alle possibilità della rete e per la violenza dell’impatto, asfalti completamente devastati, e alcune tracce si vedono ancora a ridosso delle case Gescal, e impianti domiciliari in tilt, finanche dentro l’ospedale civile di Pescara. Da qui si comprende meglio la necessità di intervenire con urgenza per il rifacimento della rete fognaria in via del Santuario, una rete vecchia di almeno sessant’anni ed evidentemente oggi insufficiente a coprire le attuali necessità del quartiere. Quando ci siamo insediati, andando a spulciare tra i cantieri comunali in procinto di partire tra le carte degli uffici tecnici, abbiamo trovato proprio quello di via del Santuario, secondo tratto, dove però, ed è questo il paradosso, era stato previsto il rifacimento solo di asfalti e marciapiede. Ovviamente abbiamo subito puntato i piedi e abbiamo fermato ruspe e affidamenti: prima di rifare i manti superficiali delle nostre strade vanno rifatti e riammodernati i sottoservizi, e questo sarà il modus operandi che da questo momento guiderà l’azione di tutta la macchina amministrativa. Chiaramente – ha proseguito il consigliere Di Pasquale – anche questo cambio di programma è stato tutt’altro che semplice da affrontare perché il rifacimento della rete fognaria ha chiamato in causa direttamente l’Aca che sembrava aver esaurito il budget a disposizione. Sulla problematica si è però attivata l’ottima sinergia con il Presidente dell’Aca, Giovanna Brandelli, che è riuscita a sbloccare un finanziamento individuando le risorse necessarie e consentendoci di aprire il cantiere per la sostituzione dell’intera rete fognaria della strada. Subito dopo andremo avanti, con la sostituzione degli attuali lampioni vecchi e superati della pubblica illuminazione con i nuovi impianti a Led, dunque a basso consumo energetico e a elevata funzionalità, e, solo a quel punto, con il rifacimento degli asfalti”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Forza Italia

Potrebbero interessarti

“Il Tribunale di Lanciano deve rimanere a pieno titolo, come fatto fino ad ora, nella partita di deroga alla chiusura dei presidi della giustizia sui territori. Lo dobbiamo fare insieme a Vasto, portando avanti il progetto di specializzazione dei presidi, lo dobbiamo fare nella intesa tra le avvocature e tra le amministrazioni comunali”

“La battaglia per salvare il tribunale di Lanciano si deve muovere sul piano tecnico e su quello politico, non basta dire laconicamente che c’è un progetto per un tribunale unico di Lanciano e Vasto dislocato nei due territori, bisogna andare preparati il prossimo 21 ottobre all’incontro con la commissione ministeriale, ma questa amministrazione ancora una volta dà dimostrazione di approfondire poco e malamente il problema e di non avere una visione univoca interna”.

"Abbiamo assistito a una vera e propria gara tra Lega e Fratelli d'Italia a chi manifestava il voto più di estrema destra oggi in Consiglio regionale, spacciandolo per attenzione alle norme di sicurezza", così il Capogruppo Silvio Paolucci e i Consiglieri del Gruppo Pd Antonio Blasioli e Dino Pepe, sull'approvazione delle modifiche alla legge regionale n.96/1996 che regola la gestione e l'assegnazione delle case popolari in Abruzzo.

E' stata approvata a maggioranza la legge di iniziativa della giunta regionale che modifica le norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni di locazione.