Marted 18 Gennaio 2022

Politica

Comune di Chieti; Di Primio: “la maggioranza ha bisogno di un tagliando”

26/01/2012 - Redazione AbruzzoinVideo

26 gennaio 2012. In questi giorni si è parlato e si è letto molto della possibilità di un rimpasto per l'Amministrazione Comunale di Chieti. Il Sindaco, Umberto di Primio, su questo argomento ha dichiarato: “la verità è che la maggioranza ha bisogno di un 'tagliando' , nel senso che dobbiamo mettere a posto alcuni scricchiolii, alcune cose che non vanno, alcune incomprensioni che io spero di risolvere dialogando tra persone civili, convinte di fare insieme il percorso che ci porterà alla fine di questa consiliatura e che soprattutto ci consentirà di realizzare le cose che abbiamo promesso alla gente. Per quanto riguarda il rimpasto – ha poi detto Di Primio – non è il tema della giornata ma una dichiarazione che io ho voluto rendere perché sia chiaro a tutti che per me nessuno è inamovibile, ma la rimozione o il cambiamento di deleghe per gli assessori, deve passare attraverso un miglioramento dell'azione amministrativa. Cambiare le deleghe o tirar fuori un assessore – conclude il Sindaco di Chieti – soltanto per soddisfare gli appetiti di qualche partito, non è assolutamente nei miei intendimenti. Ci sono altri strumenti per opporsi alla mia volontà, se qualcuno ne ha forza e coraggio lo faccia; ma il messaggio deve essere chiaro: io cambio lo stato attuale soltanto per migliorare le condizioni dell'amministrare, e le condizioni soprattutto di realizzazione dei progetti nei confronti della Città”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

chieti di primio

Potrebbero interessarti

Il segretario regionale Udc, sindaco di Fossacesia e e Vicperesidente del Consiglio nazionale Anci segnala questa emergenza soprattutto nei piccoli e medi comuni della Regione Abruzzo. " Senza segretari e con pochissimi dipendenti, si rischia di veder sfumare la possibilità di accedere ai finanziamenti del PNNR e di altri bandi.

L'ex assessore e vice sindaco di Vasto Giuseppe Forte: torno a sollecitare una precisa presa di posizione dell’esecutivo comunale e dell’intero Consiglio per ribadire la contrarietà a qualsiasi ipotesi progettuale che vada ad interessate il versante orientale della Città.

Il deputato della Lega Antonio Zennaro annuncia che il partito sta lavorando da tempo ad una soluzione

In corso anche la verifica delle procedure per l’arruolamento del personale che dovrà supportare il Comune nell’elaborazione dei progetti, "visto che l’Ente comunale in questo momento soffre di importanti carenze di organico".