Marted 29 Novembre 2022

Politica

Autostrade A24 A25, Salvini dopo lettera di 100 sindaci: felice di incontrarli per risolvere situazione annosa

14/11/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Autostrade A24 A25, Salvini dopo lettera di 100 sindaci: felice di incontrarli per risolvere situazione annosa

I primi cittadini di Abruzzo e Lazio sollecitano il Governo all’adozione di provvedimenti urgenti per garantire la sicurezza nei tratti autostradali A24 A25 e per ridurre i costi dei pedaggi autostradali con totale esenzione per i residenti nelle due regioni

"Appena insediati, abbiamo chiesto alle strutture del Ministero l’aggiornamento sulla situazione della A24-A25. Sarò felice di incontrare i Sindaci di Abruzzo e Lazio, insieme ai quali cercheremo una soluzione ad un problema che si trascina da anni. Siamo al governo da meno di un mese, e abbiamo già incontrato e ascoltato decine di amministratori locali: l’obiettivo è sbloccare, mettere in sicurezza, far ripartire i lavori ovunque possibile”.

 

Lo dice il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini dopo aver ricevuto la lettera di più di 100 sindaci abruzzesi e laziali impegnati nella lotta contro il “caro pedaggi e per la sicurezza della A24/A25”, che hanno chiesto nella missiva un incontro urgente e che annunciano battaglia attraverso iniziative di protesta già dal prossimo 26 Novembre, per far sentire la loro voce in rappresentanza dei cittadini del territorio. I sindaci sollecitano l’adozione di provvedimenti urgenti atti a garantire la sicurezza nei tratti autostradali e finalizzati alla riduzione dei costi dei pedaggi autostradali della A24/A25 con totale esenzione a favore dei residenti nelle regioni Lazio e Abruzzo pendolari per motivi di lavoro, studio, salute.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Lega

Potrebbero interessarti

Testa, D’Incecco, Febbo, Angelosante, Santangelo “dalle opposizioni proposte roboanti e demagogiche che non hanno copertura economica”.

Fausto Memmo confermato segretario cittadino della Lega lancianese durante il congresso svoltosi ieri pomeriggio per rinnovare la segreteria cittadina.

Il modo più serio ed efficace per farsi ascoltare dal Governo non è chiedere l’adesione dei parlamentari del territorio a un cartello di sfida contro il ministro, ma coinvolgere i parlamentari di maggioranza, superando gli steccati ideologici

Decisi i vari ruoli e le strategie di comunicazione con la cittadinanza affinché tutte le azioni siano efficaci ed efficienti