Venerdì 05 Marzo 2021

Politica

Abruzzo, presentata dal Centrosinistra la legge quadro sulle politiche attive del lavoro

10/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Abruzzo, presentata dal Centrosinistra la legge quadro sulle politiche attive del lavoro

Legnini: "Sono a disposizione per un biennio 75 milioni,per i giovani, le donne, l’occupazione sicura e stabile, il rientro dei “cervelli in fuga”, la formazione mirata all’innovazione".

Una proposta di "legge quadro sulle politiche attive del lavoro" per promuovere i migliori interventi da parte della Regione Abruzzo, con l'individuazione delle risorse attivabili: è quella presentata alla stampa dai gruppi consiliari di centrosinistra che indicano tre assi fondamentali per risolvere la grave crisi occupazionale, l'industria 4.0, la Carta di Pescara, L'Aquila come 'città della conoscenza'. Nella sede del Consiglio regionale a Pescara erano presenti i consiglieri di opposizione Giovanni Legnini, Antonio Blasioli, Silvio Paolucci e Dino Pepe, insieme a Giovanni Lolli, vicepresidente della Giunta regionale nella precedente legislatura. "Partiamo da una realtà - ha detto Legnini - rispetto al livello occupazionale pre crisi del 2008, l'Abruzzo deve ancora recuperare 11mila posti di lavoro. Manca una stratega da parte dell'attuale governo regionale per creare nuovi posti di lavoro e favorire l'incrocio tra la domanda e l'offerta,l vi è la totale assenza delle politiche di raccordo con le Università, il sistema scolastico, il sistema della formazione  e le parti sociali. La regione Abruzzo- ha detto Legnini - dispone  di 35 milioni di euro attribuiti dal governo nazionale all'Abruzzo quale quota  residua  derivante dagli ammortizzatori sociali in deroga non spesi a lievello nazionale, ci sono circa 40 milioni  riprogrammabili a valere sul fondo sociale europeo  e vi è possibilita di attingere al bilancio regionale e dal prossimo anno si  libereranno nuove importanti risorse. Sono a disposizione per un biennio 75 milioni, da utilizzare in modo programmato e sulla base di ulteriori indirizzi strategici". La legge quadro prevede anche l'istituzione di un comitato regionale dedicato, per seguire il progetto delle politiche attive del lavoro, una riforma dei centri per l'impiego e un controllo sulla situazione del reddito di cittadinanza in Abruzzo per valutare il compito assegnato ai Navigator.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, è stato ricevuto, questa mattina a Roma dalla Ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, per affrontare diversi argomenti di fondamentale importanza per lo sviluppo dell’Abruzzo.

Nascono i coordinamenti e ci si avvia alla campagna di tesseramenti. Il coordinamento abruzzese del partito è guidato da Mimmo Srour.

In vista del nuovo Polo logistico che sorgerà all'ex autoporto Il Segretario provinciale del Pd Cordisco sottolinea l'importanza di avviare un percorso di dialogo.

"Si coprirebbe quasi un terzo della popolazione scolastica delle scuole medie superiori con notevoli benefici circa la prevenzione di focolai".