Marted 18 Gennaio 2022

Politica

Abruzzo, caro bollette, azienda di serramenti vede crescere la fattura di 10mila euro, Lega: urge decreto

14/01/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Abruzzo, caro bollette, azienda di serramenti vede crescere la fattura di 10mila euro, Lega: urge decreto

Il deputato della Lega Antonio Zennaro annuncia che il partito sta lavorando da tempo ad una soluzione

“Ogni giorno è sempre più alta la preoccupazione per il caro bollette. Le segnalazioni dal territorio crescono a dismisura.

Di oggi quella di un’azienda produttrice di serramenti per infissi in Abruzzo che, per all’incirca lo stesso consumo, ha visto più che raddoppiare il costo dell’energia dal dicembre del 2021 a quello del 2022 con un aumento medio di 10.000€ a bolletta. La Lega, che preavvisava questa emergenza e sta lavorando da tempo ad una soluzione, chiede un decreto urgente per evitare la chiusura di tante imprese italiane ed aiutare le famiglie”. Lo dichiara il deputato della Lega Antonio Zennaro.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Abruzzo Lega

Potrebbero interessarti

Il segretario regionale Udc, sindaco di Fossacesia e e Vicperesidente del Consiglio nazionale Anci segnala questa emergenza soprattutto nei piccoli e medi comuni della Regione Abruzzo. " Senza segretari e con pochissimi dipendenti, si rischia di veder sfumare la possibilità di accedere ai finanziamenti del PNNR e di altri bandi.

L'ex assessore e vice sindaco di Vasto Giuseppe Forte: torno a sollecitare una precisa presa di posizione dell’esecutivo comunale e dell’intero Consiglio per ribadire la contrarietà a qualsiasi ipotesi progettuale che vada ad interessate il versante orientale della Città.

In corso anche la verifica delle procedure per l’arruolamento del personale che dovrà supportare il Comune nell’elaborazione dei progetti, "visto che l’Ente comunale in questo momento soffre di importanti carenze di organico".

Parlamentari della Lega Abruzzo presenteranno, ancora una volta, emendamenti per tutelare i presidi di giustizia impedendo la chiusura. Con la previsione di appositi stanziamenti che garantiscano la vitalità almeno per il prossimo biennio.