Mercoledì 12 Agosto 2020

MORTE SUL LAVORO ALLA LFOUNDRY DI AVEZZANO: LA UILM: “DEVOLVEREMO DUE ORE DI LAVORO AI FAMILIARI DELLA VITTIMA”

21/06/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

“Una tragedia che non ci può lasciare indifferenti, e che continua a chiedere di tenere alta la guardia contro le morti bianche nel nostro territorio”

È quanto afferma Angelo Gallotti, segretario Uilm L’Aquila Teramo, che commenta con queste parole la morte di Sebastiano Marco Aiello, operaio 55enne di Siracusa, dipendente di una ditta esterna che ha perso la vita ieri mercoledì 20 giugno alla Lfoundry di Avezzano, cadendo da un’altezza di circa 6 metri.

“Vogliamo far sentire tutta la nostra vicinanza ai famigliari della vittima – prosegue – e per questo Uilm, insieme a Fismic e Failms e in accordo con l’azienda, ha deciso di proporre a tutti i dipendenti, su base volontaria, di devolvere alla famiglia due ore retribuzione. Si tratta – prosegue – di un gesto di solidarietà che vuole rappresentare la vicinanza di tutto il mondo del lavoro a chi si trova costretto a piangere l’ennesima morte bianca. Rivolgiamo il nostro invito a tutti i dipendenti di Lfoundry, mentre alle istituzioni continuiamo a chiedere di considerare simili tragedie come una vera e propria emergenza da affrontare velocemente con tutti i provvedimenti necessari. Il sindacato, come sempre, è pronto a fare la sua parte”.

 

CONDIVIDI: