Giovedì 13 Agosto 2020

“SAFE……ON THE ROAD”: A ROCCA SAN GIOVANNI IMPORTANTE PROGETTO DI SENSIBILIZZAZIONE ALL’EDUCAZIONE STRADALE

27/05/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

Si è svolto ieri mattina, in uno scenario suggestivo, immerso nel verde e con il belvedere della villa comunale, “Il Castello”, a fare da sfondo, il progetto “Safe…on the road”, realizzato dalla Scuola Primaria “Ericle D’Anntonio” di Rocca San Giovanni, in collaborazione con la Polizia Municipale e l’Amministrazione Comunale.

 

La giornata didattica ha visto la partecipazione fattiva degli alunni, impegnati in una serie di attività, volte a sensibilizzare gli stessi all’educazione stradale, con l’intento di impartire loro le giuste regole di un corretto comportamento da tenere sulla strada e, più in generale, insegnare le tematiche relative alla sicurezza, rendendoli consapevoli delle possibili conseguenze dovute alle infrazioni del codice.

 

Il progetto si inserisce in un più ampio contesto di sviluppo delle competenze di cittadinanza attiva, responsabile, solidale e ha voluto preparare gli alunni a “vivere” la strada con senso di responsabilità, mettendoli al riparo da quelli che sono i rischi e i pericoli della viabilità. L’educazione alla sicurezza, ed in particolar modo a quella stradale, afferisce al progetto di “Legalità”, portato avanti dall’Istituto Comprensivo di San Vito Chietino, del quale il plesso scolastico di Rocca San Giovanni fa parte, per promuovere la cultura del rispetto di sé e degli altri, la conoscenza dei propri doveri e dei propri diritti, dando l’opportunità agli  alunni di comprendere cosa voglia dire essere membri attivi della propria comunità.

 

 

Al termine della importante giornata educativa, sono state consegnate a tutti gli alunni partecipanti, alla presenza della Preside Prof. Paola Monacelli e del Sindaco Dott. Giovanni Enzo Di Rito, delle Insegnanti e degli Amministratori, degli Agenti di Polizia Municipale e dei genitori, le “patenti virtuali” a dimostrazione dell’ottimo risultato di apprendimento raggiunto dagli studenti.

CONDIVIDI: