Venerdì 05 Marzo 2021

LANCIANO: SABATO LA PRESENTAZIONE DEL MOVIMENTO CIVICO "ANDARE OLTRE" GUIDATO DA UMBERTO NASUTI

18/09/2018 - Redazione AbruzzoinVideo

Sabato 22 settembre alle ore 18.30 presso l’Hotel Anxanum si presenta alla città il movimento civico “Andare Oltre Lanciano”, guidato dall’Architetto Umberto Nasuti pronto a scendere in campo alle prossime elezioni comunali previste tra tre anni.

Nasuti (professionista, insegnante e scrittore molto conosciuto in città, legato da anni al mondo dell’associazionismo e del volontariato) ha fatto questa scelta con il grande sostegno del  regista Stefano Angelucci Marino. Ospite d’onore di sabato prossimo sarà Pippi Mellone. “Andare Oltre” nasce e cresce a Nardò, nel Salento, dove il leader nazionale Pippi Mellone nel giugno 2016 diventa Sindaco di Nardò con una coalizione di liste civiche alternative ai partiti tradizionali. 

“Andare Oltre Lanciano è impegnato – dichiara Umberto Nasuti- a mettere in piedi per il 2021 una coalizione di liste civiche, una coalizione distante dai partiti di destra e di sinistra. La stagione del PD al governo cittadino è finita. Bisogna tornare a lavorare per la città, con la città. Bisogna tornare tra i lancianesi.”

Durante l’incontro di sabato 22 settembre Umberto Nasuti indicherà criticità e soluzioni per quelli che “Andare Oltre Lanciano” individua come i cinque temi forti della città, che tornerà al voto nel 2021: Mobilità, Urbanistica, Cultura e Turismo, Commercio e Contrade.

 

“Andare Oltre è un movimento civico ma è anche una necessità – sottolinea Umberto Nasuti -. “Andare Oltre” vuole fortemente andare oltre questo modo di fare politica nella nostra città, questi metodi e queste scelte. Perché non è mai una questione personale quella del ricambio di una classe dirigente. Ma è una questione contenutistica e di metodo. E se la classe politica non sa crearsi gli strumenti per formarsi e rinnovarsi poi verrà messa da parte in modo automatico dall’elettorato. E Andare Oltre queste logiche significa anche superare il mito della competizione elettorale da vincere a tutti i costi, mettendo insieme tutti anche se poi non si ha uno straccio di idea comune, anche se poi non si sa cosa fare del consenso raccolto e, soprattutto, verso quali scelte strategiche per la città e il territorio indirizzarlo.”

 

CONDIVIDI: