Marted 21 Gennaio 2020

Eventi

Treglio, anche nel giorno della Befana il Comune dimostra attenzione per le famiglie ed i bambini

08/01/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

Bella inziativa al Teatro Studio di Treglio, voluta dall'amministrazione comunale per allietare l'Epifania di grandi e piccini.

E' stato un pomeriggio davvero speciale per i bambini di Treglio, che nel giorno della Befana si sono davvero divertiti grazie allo spettacolo messo in scena al Teatro Studio dall'Associazione culturale Favole in Valigia. Un duo composto da una coppia di Lanciano che con grande passione racconta, in giro per l'abruzzo con il suo teatrino e i suoi burattini, delle belle storie tratte da favole e racconti di poeti e scrittori riscritti a misura di bambino ma sempre volte a lanciare messaggi importanti,spunti di riflessione utili alle nuove generazioni ormai cosi tanto abituate, grazie all'innovazione tecnologica, forse più ad interagrire con gli smartphone. Racconti che affascinano i più piccoli e li coinvolgono facendo trascorrere loro momenti di gioia e sano divertimento. Così il sei Gennaio, nel giorno dell'Epifania, mamme papà e bambini di Treglio, su invito del sindaco Massimiliano Berghella, hanno assistito allo spettacolo teatrale il Leone con le scarpette Gialle, ed è stato un successo.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sabato 18 gennaio al Centro Commerciale Megalò e domenica 19 open day dell’istituto.

Inaugurato sia un nuovo Laboratorio Turistico che riproduce la hall di un hotel e che è l'ingresso della Sede Centrale, che rappresenta il biglietto da visita dell'Ipssar, che una una nuova hall della Officina del Gusto, Una serie di interventi che determinano un ulteriore salto di qualità dell’offerta formativa di questo Istituto.

Ieri, 6 gennaio 2020, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, nel piazzale antistante l’hangar dell’XI Reparto Volo di Pescara, si è svolta la 19^ edizione della manifestazione benefica “Befana 2020”, iniziativa promossa dalla Polizia di Stato che, come ogni anno, evidenzia l’importanza della vicinanza a persone meno fortunate.

Con la prima iniziativa del 2020, l’associazione RATI promuove un incontro per riflettere sul sentimento che sembra dominare la società contemporanea: lo “smarrimento” di fronte a poteri pubblici che, per la prima volta dal secondo dopoguerra, non sembrano più in grado di garantire i diritti dei cittadini.