Venerdì 17 Gennaio 2020

Economia

Vertenza Oma Group, Marsilio e Febbo incontrano lavoratori e sindacati

24/10/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Vertenza Oma Group, Marsilio e Febbo incontrano lavoratori e sindacati

Ci sono spiragli positivi per l'azienda metalmeccanica della Val Pescara che dopo la bancarotta rischia di lasciare senza lavoro circa 300 lavoratori in Abruzzo

 "La Regione farà tutta la sua parte per arrivare al più presto ad una soluzione concreta e condivisa della vertenza coinvolgendo i lavoratori con l'obiettivo di evitare il fermo produttivo dei siti dell'Oma Group". Questo quanto dichiarato congiuntamente dal Presidente della Giunta regionale Marco Marsilio e dall'assessore regionale alle Attività Produttive Mauro Febbo durante la visita di ieri pomeriggio  all'azienda metalmeccanica con insediamento a Tocco a Castiglione a Casauria e un centro manutenzione a Bussi, che dopo la dichiarazione di bancarotta rischia il blocco della produzione e la chiusura con  la perdita di oltre 300 posti di lavoro. Oggi - hanno dichiarato  Marsilio e Febbo - ci sono buone possibilità che l'azienda possa essere rilevata da altri gruppi industriali. Infatti allo stato attuale ci sono almeno due manifestazioni di interesse da parte di aziende ben strutturate sul mercato inducendoci ad avere sulla vertenza un atteggiamento positivo ovviamente in attesa delle decisioni del Tribunale. Questo territorio ha già subito altre crisi industriali ed oggi la Regione è seriamente impegnata a trovare una soluzioni e strumenti che possano dare un futuro a questa attività imprenditoriale importante per quest'area interna del pescarese. Infatti - concludono Marsilio e Febbo - è nostra intenzione lavorare per non lasciare nessuno a casa e i 300 addetti potrebbero essere tutti riassorbiti in due fasi. Sarà nostra premura essere presenti sui prossimi sviluppi della vertenza e pertanto resteremo direttamente in contatto con le maestranze".

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Sportelli bancari chiusi a doppia mandata per le piccole imprese e gli artigiani abruzzesi. L’ennesima conferma di quanto il credito sia diventato ormai un miraggio per alcune categorie produttive della nostra regione arriva da uno studio realizzato, per conto della Cna Abruzzo, da Aldo Ronci.

Il Sindaco Luciano Marinucci: “La preselezione da parte di GiGroup per 50 operatori di magazzino, sarà effettuata in sinergia con il nostro sportello dedicato ai disoccupati”.

La Federazione Regionale di Casartigiani Abruzzo ha analizzato i dati di Unioncamere dai quali è emerso come l’Artigianato abruzzese abbia ancora vigore.

Il presidente ed il direttore di Confartigianato Imprese Pescara, Giancarlo Di Blasio e Fabrizio Vianale sottolineano come buoni risultati delle festività siano da stimolo per attivare un tavolo permanente sul turismo che coinvolga associazioni, istituzioni e tutti i soggetti interessati.