Sabato 19 Settembre 2020

Economia

La Fira presenta il bando regionale APP Abruzzo.

25/10/2017 - Redazione AbruzzoinVideo

Il bando sarà gestito da FiRA, la Finanziaria regionale abruzzese, mandataria del raggruppamento temporaneo di imprese, in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila, Università degli Studi di Teramo, Fondazione Politecnico di Milano, SIA-Servizi Integrati Assindustria Abruzzo e DPIXEL in qualità di mandanti.

Obiettivo del bando è quello di supportare concretamente 45 disoccupati abruzzesi nell’avvio di imprese innovative ad alto contenuto tecnologico, attraverso un percorso in grado di sviluppare le loro competenze e qualificare le loro conoscenze; ma anche affiancandoli nel processo di lancio vero e proprio della loro startup e attraverso un contributo individuale a fondo perduto di oltre 17mila euro.

Il programma ha ad oggetto la realizzazione di due interventi successivi e complementari, rivolti come detto a 45 disoccupati abruzzesi, che siano laureati o che, indipendentemente dal titolo di studio conseguito, abbiano maturato competenze adeguate e coerenti con il mondo delle applicazioni mobili, per tablet o smartphone.
Lo scouting dei potenziali destinatari avverrà attraverso la metodologia del Barcamper, servizio itinerante finalizzato alla ricerca di idee, team imprenditoriali ed alla promozione dell’intervento sul territorio regionale.

I destinatari selezionati saranno inseriti in percorsi formativi multidisciplinari, con modalità di apprendimento dall’esperienza c.d. “action learning” ed approccio al “co-working”. Le lezioni frontali saranno tenute da coach con notevole esperienza nell’accellerazione di start up e con specifiche competenze nel settore delle applicazioni digitali.

Il percorso formativo avrà la durata di 400 ore e, al termine dello stesso, i potenziali imprenditori potranno beneficiare di un’offerta di agevolazioni, sotto forma di incentivi all’avvio di start–up a rimborso dei costi vivi sostenuti, nonché di servizi di supporto atti a garantire l’effettiva realizzazione di progetti di impresa ad alto contenuto tecnologico e/o innovativo. Il contributo è a fondo perduto e l’importo massimo spettante a ciascun beneficiario è pari ad Euro 17.770,00

Il progetto è sostenuto da un investimento finanziario della Regione di circa 1,5 milioni di euro.

Sarà possibile inoltrare la propria candidatura dal 13.11.2017 al 27.12.2017 registrandosi sul sito www.appabruzzo.eu. Attraverso una procedura guidata sarà consentito al candidato di presentare la domanda alla Fi.RA S.p.A.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nasce dalla collaborazione tra l'Associazione Commercianti di Ovindoli e Abrex che lanciano insieme il Progetto "Compra Ovindoli"

Giangiulli: Non c'è più tempo da perdere! Dalla politica ci aspettiamo non annunci e slogan, ma misure concrete che favoriscano realmente la ripresa

L'indagine dell' Ente bilaterale terziario e turismo, presieduto da Marisa Tiberio, rileva che durante il lockdown, 36.645 imprese abruzzesi del terziario, su un totale di 68 mila ditte censite, hanno dovuto sospendere l’attività comportando la paralisi del tessuto produttivo in Abruzzo.

Una spesa procapite pari a 58 euro mentre ogni famiglia stanzierà, in media, 135 euro per gli acquisti di merce scontata.