Marted 05 Luglio 2022

Economia

Imprese femminili, la provincia di Chieti è al terzo posto in Italia

07/03/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Imprese femminili, la provincia di Chieti è al terzo posto in Italia

Uno Studio di Confartigianato Chieti L’Aquila rileva che in Abruzzo 38.473 imprese sono guidate da donne

L’Abruzzo è al primo posto in Italia per l’incidenza delle imprese femminili giovanili sul totale delle imprese giovanili e per quella delle imprese artigiane a guida femminile sul totale delle imprese artigiane. La provincia di Chieti, invece, è al terzo posto per imprese femminili sul totale delle imprese (12.813, 28,4%) e alla stessa posizione per quanto riguarda le imprese femminili artigiane sul totale delle imprese artigiane (1.785, 22,2%).

E’ quanto emerge, alla vigilia della Giornata internazionale della Donna, da un’elaborazione del Centro studi di Confartigianato Imprese Chieti L’Aquila. In Abruzzo le imprese femminili giovanili sono 3.767, pari al 30,6% del totale delle attività giovanili; le imprese artigiane a guida femminile, invece, sono 6.262, pari al 21,7% del totale delle attività artigiane. La regione, inoltre, è al terzo posto per quanto riguarda le imprese femminili complessive, che sono 38.473, pari al 25,7% del totale. Nell’indagine, realizzata su dati aggiornati al 31 dicembre 2021, spazio anche alle imprese femminili a conduzione straniera: sono 4.630, pari al 12% delle imprese femminili totali e al 30,9% delle imprese straniere attive in regione, dato che colloca l’Abruzzo al terzo posto.

A livello territoriale, il Chietino, oltre alla terza posizione per imprese femminili complessive e per quelle artigiane, è al quinto posto per quelle femminili giovanili sul totale delle imprese guidate da giovani (1.086, 32,6%). Il Chietino, però, si posiziona malissimo, al 102mo posto, per quanto riguarda la percentuale di imprese femminili giovanili sul totale delle imprese femminili.

La provincia dell’Aquila si piazza nella parte medio alta della classifica: diciottesimo posto per quanto riguarda l’incidenza delle imprese artigiane femminili sul totale delle imprese artigiane (1.275, 19,5%), venticinquesima posizione per quanto riguarda, in generale, il peso delle imprese femminili sul totale delle imprese (7.512, 24,7%). Nella parte medio alta anche le province di Pescara e di Teramo. Il Teramano, tra l’altro, è al secondo posto in Italia per incidenza delle imprese femminili artigiane sul totale delle imprese artigiane.

“Questi numeri – afferma il direttore generale di Confartigianato Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli – confermano il ruolo rilevante svolto nella nostra regione dalle imprese guidate da donne, che con passione e determinazione contribuiscono allo sviluppo e al progresso della nostra economia e del nostro territorio.L’Abruzzo è al primo posto in Italia per incidenza delle imprese femminili nell’artigianato: un’attività su cinque è a guida femminile. L’auspicio è che questi numeri crescano ancora. In tal senso, sono numerose le opportunità a disposizione, a partire dal nuovo Fondo impresa femminile, che prevede risorse per la nascita di nuove imprese e per lo sviluppo e il consolidamento di quelle esistenti”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Nel corso dell’incontro verranno illustrate le linee di indirizzo programmatiche della Giunta Regionale che sostengono la Priorità V “Riequilibrare l’Abruzzo per un benessere diffuso” del Programma regionale FESR 2021-2027.

Davide Caporale: sarà applicato un canone unico e saranno definite determinate distanze da rispettare per la collocazione di attrezzature e manufatti, removibili, che potranno essere ubicati ad almeno due metri dal ciglio della pista ciclopedonale

L'azienda sta attraversando un momento di calo imprevisto, riconducibile alla mancanza di materiali, non alla richiesta che continua ad essere molto importante.