Venerdì 07 Maggio 2021

Ecologia e Ambiente

Civeta, 80.000 metri cubi di plastica recuperati in 17 anni 

21/04/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Civeta, 80.000 metri cubi di plastica recuperati in 17 anni 

Al polo di trattamento rifiuti di Valle Cena, da quando iniziarono i conferimenti delle raccolte differenziate di plastica/lattine nel 2003, sono state selezionate circa 8.000 tonnellate di materiale avviato al recupero, pari a circa 80.000 metri cubi.

Nel corso degli anni si è passati dall’eliminare solo le impurità a dividere tutte le diversi componenti plastiche (bottiglie in PET, PVC, PE, cassette mercatali, nylon, teli, …) ad estrarre le componenti più pregiate e interessanti per l’industria che ha poi riutilizzato i materiali per creare nuovi oggetti (materiali per l’edilizia, nuove parti per le scocche degli elettrodomestici, di autoveicoli, pile e imbottiture per giubbotti, tubi per l’irrigazione, nuove cassette mercatali, oggetti di vario genere….).


A seconda dell’esigenza del mercato del recupero C.I.V.E.T.A. ha adattato il proprio lavoro di selezione ed avvio alle filiere di recupero. Stanno per iniziare i lavori di revamping della Piattaforma Ecologica esistente per far posto alla nuova linea di selezione imballaggi progettata per lavorare maggiori quantitativi annui di rifiuti, con possibilità di implementazione di lettori ottici, selettori automatici in linea con gli obiettivi dell’industria 4.0 e del Piano Industriale approvato dal Consorzio.

La nuova linea potrà essere anche di supporto al futuro impianto di produzione di CSS (combustibile solido secondario), per l’arricchimemento merceologico di quest’ultimo. Ci sarà sempre una parte di lavorazione gestita manualmente da addetti che avranno il compito di mantenere gli alti standard di qualità richiesti dalle aziende delle filiere CONAI che recuperano i materiali per raggiungere i ricavi attesi.
Durante i lavori di realizzazione del nuovo impianto rimarrà in funzione la linea esistente in modo da non determinare una interruzione di pubblico servizio ai comuni soci, rispettando pienamente il contratto di servizio in essere.

Gli interventi in corso di realizzazione permetteranno di mettere a disposizione dei comuni soci e di tutti gli utenti della piattaforma un nuovo, efficiente e riqualificato servizio maggiormente funzionale e rispondente ai bisogni dei gestori e dei cittadini. Inoltre, nella nuova installazione, con un processo dedicato, sarà possibile conferire e trattare anche i rifiuti ingombranti domestici che vanno gestiti in modo completamente diverso rispetto ai RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Il presidente della Regione Abruzzo e l'assessore regionale all'ambiente hanno sottolineato che l'esponente di Governo ha assicurato pieno supporto.

Il termine per la presentazione dei lavori è stato prorogato al 31 maggio, i bambini avranno un mese in più per i loro disegni e componimenti.

Ottimi risultati della “Rete” creata per salvare le tartarughe marine di cui è parte anche l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

Stamane incontro in Municipio per parlare del programma degli interventi che interesserà le scuole elementari e materne della città.