Domenica 20 Settembre 2020

Cultura

Lanciano, presentata la stagione 2020 dell'Estate Musicale Frentana

03/08/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

Si aprirà il 10 agosto, nel chiostro del Parco della Arti Musicali, con il concerto straordinario in memoria di Ezio Bosso.

È con uno straordinario concerto dedicato alla memoria di Ezio Bosso che riparte l’ Estate Musicale Frentana 2020, dopo lo stop imposto dalla pandemia e dalle stringenti norme anti covid. Il prossimo lunedì 10 agosto, alle ore 21, saranno i solisti del Teatro dell’Opera di Roma ad aprire la stagione numero 49 dell’Estate Musicale in uno speciale concerto nel chiostro del Parco delle Arti Musicali di Lanciano, nel pieno rispetto delle normative anti-covid. A presentare il concerto di apertura e la stagione 2020, sono stati, questa mattina, in una conferenza stampa il sovrintendente artistico EMF Omar Crocetti, il direttore artistico Andrea Tenaglia, l’assessore alla Cultura del Comune di Lanciano Marusca Miscia ed il sindaco di Lanciano Mario Pupillo. Il Roma Opera Ensemble, composto da 5 archi e 5 fiati, ricorderà Ezio Bosso, prematuramente scomparso lo scorso 15 maggio, con un repertorio tratto dalle più belle arie di Verdi, Bellini, Rossini e Puccini. “L’amico Bosso - dice il direttore artistico EMF Andrea Tenaglia - avrebbe dovuto aprire la nostra stagione 2020, dirigendo il concerto inaugurale in programma per lo scorso 27 giugno, saltato poi a causa della pandemia e noi oggi vogliamo ricordarlo così, proprio con la musica”. Insieme alle opere di Verdi, Rossini e Bellini, durante il concerto saranno proiettate le più belle immagini di Bosso e, piccola anteprima per gli spettatori di Lanciano, i musicisti del Teatro dell’Opera di Roma eseguiranno per la prima volta una musica composta dallo stesso Bosso. I biglietti sono in prevendita sul circuito online Ciaotickets e sono nominativi. I posti allestiti nel chiostro del Parco delle Arti Musicali, che garantiscono il rispetto del distanziamento sociale, sono 130. E se il 10 agosto, tradizionalmente, la stagione dell’Estate Musicale Frentana si ferma, quest’anno prende il via. Dopo il concerto in ricordo di Ezio Bosso, infatti, sono 15 gli appuntamenti musicali organizzati dall’associazione “Amici della Musica” - Fedele Fenaroli, dal 20 settembre, fino al 2 gennaio 2020. “Avremo una serie di concerti, collegati a seminari e workshop - sottolinea il sovrintendente artistico EMF, Omar Crocetti - che, per rispettare le norme anti contagio, si terranno nella sala “Benito Lanci” della Casa di Conversazione, nella prima parte della stagione e nel teatro Fenaroli, nella restante parte”. Come di consueto, la stagione si concluderà con il concerto Gospel del 26 dicembre ed il concerto dell’orchestra sinfonica il 2 gennaio 2020 aprirà l’anno delle 50 candeline per i corsi musicali estivi. “Dopo la fase emergenziale, abbiamo da subito iniziato a muoverci per tentare ogni strada per far ripartire il settore cultura - afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Lanciano, Marusca Miscia - e abbiamo deciso di investire 15mila euro per la messa a norma del Parco delle Arti Musicali - Torri Montanare e renderlo fruibile per gli eventi nel pieno rispetto delle norme anti-covid”. “L’Estate Musicale Frentana è patrimonio inalienabile del nostro territorio e, anche in un periodo difficile come quello che stiamo passando ormai dalla scorsa primavera, - chiude il sindaco Mario Pupillo - è nostro dovere custodire e non far morire un ente come l’associazione “Amici della Musica” che fa formazione da ormai 50 anni”. Insieme ai concerti riparte anche la campagna abbonamenti. “Vista la situazione, abbiamo deciso di rimodulare anche il costo dei nostri abbonamenti. - specifica il sovrintendente Crocetti - 20 euro sono per la quota associativa e altri 20 per il rinnovo abbonamenti che, quest’anno, saranno strettamente nominativi, così come i biglietti del nostro primo concerto”.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Musica

Potrebbero interessarti

Domani l'inaugurazione dell'iniziativa e dalle 18.30 l'esposizione della fotografa americana Tanquerel

La cerimonia di premiazione si svolgerà domani pomeriggio, 17 settembre, nell'ambito dell'importante Festival "Pordenonelegge".

Lo annunciano con soddisfazione il sindaco Francesco Menna e l'assessore alla cultura Giuseppe Forte.

Con un caldo applauso oggi Lanciano ha salutato e accolto il suo concittadino, Remo Rapino, vincitore, con il romanzo Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, della 58 esima edizione del Premio Campiello, il concorso di narrativa tra i più importanti d’Italia, targato Confindustria Veneto.