Venerdì 22 Gennaio 2021

Cultura

Il borgo di Crecchio si anima con i volti dei bambini, al via il Festival Artinvita

17/09/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Il borgo di Crecchio si anima con i volti dei bambini, al via il Festival Artinvita

Domani l'inaugurazione dell'iniziativa e dalle 18.30 l'esposizione della fotografa americana Tanquerel

I volti dei bambini animano il meraviglioso borgo di Crecchio. Domani, venerdì 18 settembre, alle 18.30, taglio del nastro di Artinvita, Festival Internazionale degli Abruzzi, in uno dei quattro Comuni coinvolti nel progetto ideato da Marco Cicolini e Amahì Camilla Saraceni. Proprio i bambini delle quattro realtà abruzzesi, sono i protagonisti dell'esposizione fotografica curata dalla fotografa newyorkese Ada Tanquerel.

I loro volti e i loro sorrisi, stampati in formato gigante, saranno esposti sui muri del piccolo borgo per tutta la durata del Festival, che chiuderà il 4 ottobre. Il primo appuntamento ufficiale è alle 21, nel magnifico Auditorium Santa Maria da Piedi: un'antica chiesa sconsacrata che Artinvita sta valorizzando anno per anno e dove protagonisti saranno i canti della Grecia antica rivisitati grazie al timbro irresistibile di Dafne Kritharas, che si mescolerà per l'occasione all'eleganza della poesia francese che risuona nelle canzoni jazz e nella chitarra di Paul Barreyre. Un'attenzione particolare quella che Artinvita rivolge ai giovanissimi e testimoniata anche quest'anno dal Balkan Cinema Express, iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiBACT e MIUR, che per il secondo anno ospiterà i cortometraggi di giovani registi balcanici che saranno visionati e giudicati da 200 ragazzi delle scuole del nostro territorio.

 

 

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Chieti Arte

Potrebbero interessarti

Questa mattina l’area, che è di proprietà della Regione, è stata consegnata alla Società Italiana Immobili del Gruppo Gravina che dovrà realizzarvi un complesso

Modalità inedita per la 48e esima edizione del Premio “Alessandra Fanci”, la consueta manifestazione dell’Umberto I, intitolata all’alunna prematuramente scomparsa e finalizzata a conferire un riconoscimento agli studenti che si sono distinti per merito e comportamento, nel corso dell’anno scolastico 2019-2020.

L'argomento è molto sentito dalla cittadinanza è stato pertanto deciso che ci sarà anche una diretta Fb della riunione con la soprintendenza.

L’assessore Paoni Saccone: "Un grande patrimonio della città"