Marted 19 Novembre 2019

Cultura

Due pianellesi vincono il Premio Letterario Luca Romano

17/06/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Due pianellesi vincono il Premio Letterario Luca Romano

Gli scrittori Loris Di Giovanni e Gianni Di Claudio si aggiudicano il Premio Letterario Luca Romano in due sezioni diverse. Di Giovanni si classifica primo nella sezione saggistica con il libro “Storia della Massoneria in Abruzzo” per i tipi di Artemia Nova Editrice di Teresa Orsini, scritto a quattro mani con lo storico Elso Simone Serpentini di Teramo. Una ricerca durata dieci anni in archivi pubblici e privati che ripercorre due secoli di storia della Massoneria in Abruzzo dalla metà del XVIII secolo alla metà del XX. Di Claudio con il suo romanzo “ Cento merli per coda”, edito da Carabba di Lanciano, ottiene il terzo posto per la categoria narrativa con un libro che narra le vicende di una famiglia insediata nella Valle del Tavo, un “piccolo mondo antico” dall’espansione iniziale fino all’inevitabile declino con l’avvento della tecnologia e del boom economico che metterà in primo piano il “Dio denaro”. La cerimonia di premiazione si è tenuta sabato 15 giugno presso la sede dell'associazione. Il premio è dedicato a un giovane teatino, Luca Romano, scomparso a seguito di un incidente automobilistico causato da un guidatore in stato di ebrezza. Il padre ha voluto ricordare la sua figura di artista poliedrico con il premio che è presieduto dal critico letterario Massimo Pasqualone e al quale quest'anno hanno partecipato più di cento autori da tutta Italia
CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Prosegue il tour di presentazioni, iniziato a Genova, del nuovo romanzo dello scrittore frentano Remo Rapino, dal titolo Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, edito per la casa editrice romana minimum fax.

Il ricavato della vendita delle opere di Guido Fantini, padre del noto psichiatra frentano Fernando Fantini, sarà devoluto all'associazione che da oltre dieci anni tutela e sostiene le famiglie che soffrono il disagio psicologico

Un’edizione da tutto esaurito per il “FLA – Festival di Libri e Altrecose” che da giovedì 7 a domenica 10 novembre ha portato a Pescara oltre 30.000 spettatori di tutte le fasce di età, superando di gran lunga i numeri già entusiasmanti delle scorse manifestazioni.

La Giunta comunale, su proposta dell'assessore Cinosi, ripropone i corsi dopo l'ottimo riscontro dello scorso anno, le domande dovranno pervenire entro il 15 novembre