Domenica 28 Febbraio 2021

Cronaca

Vasto, viola gli arresti domiciliari, boss del Gargano arrestato dai Carabinieri di Vasto

11/11/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Vasto, viola gli arresti domiciliari, boss del Gargano arrestato dai Carabinieri di Vasto

L'uomo era stato arrestato nell'ambito della maxi operazione “Neve di Marzo” coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari.Ora dovrà scontare la pena in carcere.

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Vasto hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Bari, un 34enne, D.M.D., originario del Gargano. L'uomo, a seguito di indagini condotte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia, era stato arrestato nel mese di ottobre 2019 in un appartamento alle isole Canarie in quanto ritenuto elemento di spicco di un clan operante nella cittadina di Vieste (FG) a seguito della maxi operazione “Neve di Marzo” coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. Estradato in Italia nel successivo mese di novembre 2019, dopo aver scontato alcuni mesi di detenzione in carcere, ha beneficiato della misura cautelare personale meno afflittiva degli arresti domiciliari da scontare a Vasto. Nel corso di consuetudinari controlli rivolti a persone sottoposte a misure limitative della libertà personale, i militari operanti hanno accertato e segnalato alla competente Autorità Giudiziaria, ripetute violazioni delle prescrizioni imposte chiedendo il ripristino della misura custodiale in quanto ritenuta unica misura idonea a garantire le esigenze cautelari. Valutata la personalità dell’indagato e le segnalazioni dei Carabinieri, il Gip di Bari, ha emesso aggravamento di misura cautelare in corso disponendo l’associazione alla più vicina Casa Circondariale. I Carabinieri di Vasto e Foggia hanno quindi raggiunto il soggetto e, dopo le formalità di rito, lo hanno associato alla casa Circondariale di Torre Sinello a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Vasto Carabinieri

Potrebbero interessarti

La vittima, una donna di nazionalità romena, da tempo veniva vessata ed aggredita dal suo ex fino a dover ricorrere ad un centro antiviolenza.

Ha riconosciuto su una piattaforma di vendite on-line la sua console X-Box 360 che qualcuno, la settimana scorsa, gli aveva rubato nel suo appartamento a Pescara e ha organizzato un incontro con il venditore senza dimenticarsi di avvisare il “113”.

In difficoltà perché si era ritrovato sulle roccette, dopo aver sbagliato il percorso e aver preso la Direttissima “estiva”, mentre tentava di raggiungere la vetta del Corno Grande, ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico.

Massimiliano Berghella lancia un accorato appello alla cittadinanza affinché si rispettino le norme volte ad evitare il diffondersi del virus.