Sabato 16 Gennaio 2021

Cronaca

Trovata con quasi un chilo tra droga e sostanze da taglio in casa. Arrestata dai carabinieri 36enne di San Salvo.

06/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Trovata con quasi un chilo tra droga e sostanze da taglio in casa. Arrestata  dai carabinieri 36enne di San Salvo.

Nell'abitazione della donna, che risulta incensurata,sono stati trovati 500 gr di eroina.

I militari della Stazione Carabinieri di San Salvo, inpegnati ieri sera in un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto una donna,  B. P. , 36enne di san salvo. La donna, mentre si trovava a bordo del proprio veicolo, in compagnia di un uomo, è stata fermata dai militari dell'arma nei pressi della sua abitazione ed i carabinieri hanno proceduto alla loro identificazione. La donna è risultata incensurata mentre l'uomo pluripregiudicato. La 36enne da subito è apparsa in forte stato di agitazione, destando il sospetto dei militari, i quali hanno subito deciso di svolgere una prima perquisizione del veicolo, per poi estendere i controlli nell'abitazione della donna. I carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 2 confezioni di plastica contenenti complessivamente 500 grammi di eroina, 3 confezioni termosaldate da 400 grammi totali di sostanza da taglio,nonché un coltello a serramanico. La donna è stata pertanto tradotta dai militari dell'arma alla Casa Circondariale di Chieti – sez. femminile, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

San Salvo Carabinieri droga

Potrebbero interessarti

Gli agenti sono intervenuti in un parco pubblico cittadino frequentato da minori dopo aver ricevuto una segnalazione.

Sono 9 i decessi in Abruzzo.Scendono di 36 unità gli attualmente positivi in Abruzzo che sono complessivamente 11180

Immobili, società commerciali ed una ditta individuale per un valore complessivo di circa un milione di euro sono stati sequestrati dai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Chieti e dal personale della Divisione Anticrimine della Questura di Chieti ad un noto pregiudicato calabrese di anni 39, già arrestato e condannato a 28 anni di reclusione ed attualmente sottoposto all’obbligo di dimora in questa provincia.

Si è svolta questa mattina la conferenza di servizi decisiva dello Ministero dello Sviluppo Economico, una conferenza attesa da oltre due anni, per chiudere una procedura avviata nel 2014 dalla società Seastock per la realizzazione di un deposito GPL nel porto di Ortona e avallata con una delibera di giunta dall’allora amministrazione comunale guidata da Enzo d’Ottavio.