Sabato 21 Maggio 2022

Cronaca

Tagliacozzo, dopo la condanna eseguiti gli arresti per un romeno accusato di violenza sessuale

06/11/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Tagliacozzo, dopo la condanna eseguiti gli arresti per un romeno accusato di violenza sessuale

Dopo il processo con la sentenza definitiva passata in giudicato l'uomo dovrà scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione. in carcere

I carabinieri della compagnia di Tagliacozzo hanno arrestato un 52enne, di nazionalità romena, domiciliato nel carseolano, responsabile di violenza sessuale nei confronti della ex moglie. L’arresto è avvenuto in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di L’Aquila, e l’uomo dovrà scontare la pena della reclusione a 3 anni e 4 mesi.

L’iter giudiziario si è concluso per l’imputato con la sentenza di colpevolezza per il reato di violenza sessuale nei confronti della ex consorte, i cui fatti risalgono ad alcuni anni fa. Gli stessi carabinieri che hanno eseguito la misura restrittiva, all’epoca della vicenda, prestarono i primi soccorsi alla vittima, conducendo le indagini in base ai fatti denunciati. Le investigazioni, relazionate all’organo inquirente, portarono alla raccolta di elementi di prova univoci e convergenti a carico dell’arrestato, tanto da sostenere l’accusa nelle diverse sedi di giudizio penale di primo e secondo grado. Il processo si è concluso con la sentenza definitiva passata in giudicato. Pertanto il 52enne, rintracciato presso il proprio domicilio, è stato prelevato dai militari e, dopo le formalità dell’arresto e del foto-segnalamento, è stato trasferito nell’istituto penitenziario di Vasto (CH) , dove sconterà la condanna.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Un’automobile parcheggiata in discesa, si mette improvvisamente in marcia e finisce la sua corsa nell’area esterna di un asilo dove in quel momento stava giocando un gruppo di bimbi travolgendoli

Peste suina alle porte della regione. Mette in guardia la Cia Agricoltori-Italiani Abruzzo sul rischio che il contagio possa estendersi nei suini da allevamento e nei cinghiali anche in Abruzzo, vista la situazione epidemiologica nel vicino Lazio.

Un’automobile parcheggiata in discesa, si mette improvvisamente in marcia e finisce la sua corsa nell’area esterna di un asilo dove in quel momento stava giocando un gruppo di bimbi travolgendoli.

Intanto la Asl offre la possibilità di sottoporsi a test antigenici gratuiti presso gli hub vaccinali di Lanciano e Chieti.