Giovedì 05 Dicembre 2019

Cronaca

Sasi 22 comuni senz'acqua per rottura condotta a Sant'Eusanio del Sangro

02/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo

Nuova rottura lungo la condotta principale in località Fonte Paduli di Sant'Eusanio del Sangro, con i conseguenti disagi per numerosi comuni del territorio gestito dalla Sasi. I tecnici sono sul posto da ore per riparare la condotta in tempi brevi e ripristinare in serata l'erogazione della fornitura idrica, sospesa per lavori in corso.

I Comuni rimasta a secco sono: Ari, Arielli, Canosa Sannita, Casoli (per le località Fiorentini, Pianibbie, Colle Barone, Guarenna e Varrati) Castel Frentano, Crecchio Fossacesia, Frisa, Giuliano Teatino, Ortona, Mozzagrogna, Poggiofiorito, Ripa Teatina, Rocca San Giovanni, Santa Maria Imbaro, San Vito Chietino, Sant'Eusanio del Sangro, Tollo Treglio, Vacri, Villamagna Lanciano (Iconicella, Villa Stanazzo,, Colle Pizzuto, Villa Andreoli, Re di Coppe, Serre, Camicie, Torre Marino,Madonna del carmine, Nasuti, Spaccarelli, Sant'Amato, Costa di Chieti, Marcianese, Gaeta Follani, Villa Elce, Villa Pasquini, Fontanelle, Villa Martelli, S. Onofrio, Rizzacorno, Colle Campitelli, Viale Cappuccini e traverse, dalla rotonda di Marcianese fino alla Chiesa di San Pietro, via Decorati , via Brigata Maiella, via Barrella, via Rosato e traverse, via Tinari e traverse, via Don Minzoni, via Borsellino, via Silone, Contrada Gaeta)

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Chieti Sasi

Potrebbero interessarti

Questa mattina il personale della Squadra Volante impegnato nel servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati ha rintracciato in via Passolanciano un noto pluripregiudicato D.V.A. 47enne pescarese, autore, lo scorso 20 novembre, di una rapina presso supermercato di via Ravenna.

I controlli del Nas dei Carabinieri nello stabilimento abusivo nel pescarese ha portato alla scoperta di additivi alimentari non tracciati.

I Carabinieri del Nas di Pescara hanno scoperto nella struttura gravi carenze igieniche sanitarie.

"Questa archiviazione è un colpo che fa molto male. Per quello che riguarda me e la mia famiglia, non ho parole, mi sento preso in giro dalla giustizia". Dice Alessio Feniello