Domenica 20 Settembre 2020

Cronaca

San Salvo, multe in arrivo per chi abbandona i rifiuti in strada

11/08/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
San Salvo, multe in arrivo per chi abbandona i rifiuti in strada

Il sindaco Magnacca annuncia che la prossima volta verranno riportati a casa dei responsabili. Il Comune aumenta le fototrappole che inchiodano gli incivili.

“Sono in arrivo multe da 160,00 euro nelle case di diverse famiglie di San Salvo e dei comuni vicini per abbandono dei rifiuti in strada. Abbiamo controllate il contenuto delle buste e siamo stati in grado di risalire ai responsabili. Nonostante i ripetuti richiami al senso civico e al rispetto delle norme di igiene urbana dobbiamo constatare l’abbandono, fuori da ogni regola civile, delle buste dei rifiuti nelle strade d’accesso alla città e nella zona industriale. E’ ora di dire basta”. A dichiararlo l’assessore all’Ambiente Tony Faga che attraverso l’intervento della task force ambientale ha provveduto a far pulire le aree dove erano stati abbandonati i rifiuti e nel contempo a individuare i responsabili.

“La prossima volta – annuncia il sindaco Tiziana Magnacca – riconsegneremo direttamente a casa di questi cittadini i rifiuti abbandonati. Il competente ufficio ha attivato ulteriori fototrappole per contrastare il fenomeno diffuso dell’abbandono di rifiuti. Continuo a stupirmi di questi ripetuti atti di inciviltà. Stiamo rafforzando i controlli anche tenendo conto che queste attività hanno un costo per la comunità sia per il servizio e sia per il recupero e smaltimento dei rifiuti”.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I Carabinieri del Norm di Atessa e i colleghi di Archi hanno atteso che la donna rientrasse in Italia per dare esecuzione al provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari emesso nei suoi confronti.

Un innesto importante perché coincide con un momento delicato come quello della riapertura delle scuole, con tantissimi studenti abruzzesi che utilizzano quotidianamente il trasporto pubblico per le attività scolastiche.

Una settimana di intensa attività preventiva/repressiva volta ad arginare impropri comportamenti in ambito ferroviari ed a sensibilizzare i viaggiatori al rispetto delle misure anti covid – 19.