Marted 02 Marzo 2021

Cronaca

Ritrovato il ragazzo di 32 anni di rapino, disperso dal pomeriggio alle Cascate del Linaro di Pennapiedimonte (Ch)

06/09/2020 - Redazione AbruzzoinVideo

E’ stato rintracciato e recuperato dalle squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, lungo il sentiero della Carrareccia che porta alla Madonnina, in località Pennapiedimonte (Ch), un ragazzo di 32 anni di Rapino scomparso da oggi pomeriggio.

A dare l’allarme al 118, che ha attivato poi il Soccorso Alpino, è stato il fratello del disperso che era partito con lui nel primo pomeriggio da Pennapiedimonte, dalla Madonnina erano diretti alle Cascate del Linaro, ma poi il ragazzo, a causa di un improvviso dolore al ginocchio, ha preferito non proseguire l’escursione, aspettando il fratello a valle. Il ragazzo disperso, per un tratto, ha percorso il tragitto fino alle Cascate del Linaro in compagnia di un’altro escursionista, che giunto con lui alle Cascate ha poi però deciso di proseguire fino al Block House, mentre il disperso ha scelto di scendere. Durante la discesa però il ragazzo è inciampato ed è scivolato lungo il sentiero per 150 metri, finendo fuori percorso. Motivo per cui non riusciva a ritrovare la strada e non poteva neanche chiamare i soccorsi ne’ il fratello, perché ha perso il cellulare, finito in un rivolo d’acqua. Fortunatamente il fratello si è allarmato e l’altro escursionista che era con lui hanno dato l’allarme.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Appello del sindaco: Stiamo molto attenti soprattutto i ragazzi. La Dad non autorizza i più grandi ad uscire. Chiedo ai genitori maggiori controlli.

Pupillo: "siamo in un momento delicato, comportamenti che hanno determinato la contagiosità del virus sono da criticare, sono da irresponsabili"

Il Coordinamento sottolinea: Ancora cemento sulla spiaggia, ancora a poca distanza dall'acqua. E il paesaggio? E il rischio erosione?

"Non esistono categorie e ordini professionali che possano usufruire di scorciatoie perché la Direzione Asl non le ha accordate ad alcuno, per rispetto scrupoloso delle regole e del diritto alla salute di tutti."