Lunedì 15 Luglio 2024

Cronaca

Rientra in Italia dopo espulsione, i Carabinieri di Vasto lo arrestano

05/09/2019 - Redazione AbruzzoinVideo
Rientra in Italia dopo espulsione, i Carabinieri di Vasto lo arrestano

Ieri mattina i militari della Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Vasto, nel corso di un ordinario servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza di reato: K. F., albanese, classe ‘78, in passato residente a Vasto e con numerosi precedenti alle spalle.

 L’uomo, espulso dal territorio italiano lo scorso febbraio 2018 per un periodo di 5 anni, mentre viaggiava a bordo di un’auto, veniva intercettato dai militari. Questi, una volta identificato, accertavano la violazione del citato provvedimento di espulsione. Pertanto, terminati gli atti di rito, l’uomo veniva tratto in arresto e trattenuto in caserma fino a stamattina, quando veniva convalidato l’arresto operato dai militari e disposta, a carico dell’albanese, la misura cautelare dell’obbligo di firma.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Bussi, scomparsa sindaco La Gatta, il cordoglio dei parlamentari abruzzesi FdL

Gli agenti della squadra volante lo hanno fermato per un controllo di routine ha scoperto che l’uomo aveva numerose denunce a carico.

La conoscenza con la vittima era nata sui social. L’uomo è ai domiciliari.

Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Pescara e condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Penne, hanno permesso di raccogliere gravi elementi indiziari sul coinvolgimento dei due giovani in truffe perpetrate ai danni di anziani residenti nella provincia di Pescara, in particolare in episodi avvenuti nel comune di Penne lo scorso settembre