Venerdì 07 Maggio 2021

Cronaca

Protocollo d'intesa Fipe L'Aquila e Asl1, disponibili borse lavoro per inserimento lavorativo persone con disabilità psichica

22/03/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Protocollo d'intesa Fipe L'Aquila e Asl1, disponibili borse lavoro per inserimento lavorativo persone con disabilità psichica

Foto, Daniele Stratta presidente Fipe Confcommercio L'Aquila 

Si tratta di borse lavoro di 12 mesi con un impegno di 40 ore mensili.

E’ stato siglato nei giorni scorsi tra Fipe-Confcommercio L’Aquila e la ASL1 di L’Aquila-Avezzano-Sulmona un importante Protocollo d’Intesa per l’attuazione di percorsi riabilitativi di terapia occupazionale finalizzati al recupero ed al consolidamento di abilità lavorative, relazionali e sociali a favore di persone con disabilità psichica denominati “Borse Lavoro per l’utenza psichiatrica” così come previsti dalla L.R. 94/2000.

In virtù di tale accordo le aziende di pubblico esercizio del comprensorio aquilano avranno la possibilità di accogliere nel loro contesto lavorativo utenti del Centro di Salute Mentale di L’Aquila, collocabili al lavoro e dei quali sia stata previamente verificata l’idoneità ad un percorso individuale stabilito dallo stesso CSM e mirato allo svolgimento di mansioni ed attività lavorative stabilite preliminarmente con le imprese interessate. Il borsista potrà contare su una costante attività di sostegno da parte degli operatori del CSM accreditati presso l’azienda ospitante per qualsiasi necessità che si dovesse presentare durante il percorso e saranno gli stessi operatori del CSM ad occuparsi di monitorare lo svolgimento del programma, in accordo con l’azienda e nel rispetto delle necessità produttive ed operative della stessa.

La durata di ogni Borsa Lavoro è di 12 mesi, rinnovabile, con un impegno orario medio di 40 ore mensili articolate su 10 ore settimanali e non più di 5 ore giornaliere ed il sussidio da corrispondere al borsista oltre alle spese relative al programma di riabilitazione sono totalmente a carico della ASL. L’attivazione della Borsa Lavoro non comporta instaurazione di rapporto lavorativo e non preclude all’impresa ospitante, qualora lo ritenga opportuno, la possibilità di attivare tirocini o stage aziendali o di mantenere quelli già in corso.

Il Direttore della Unità Operativa Complessa Psichiatria Adulti della ASL (comprensiva di quattro Centri di Salute Mentale a L’Aquila, Avezzano, Sulmona e Castel di Sangro), Dr. Paolo Stratta, sta curando, unitamente al suo Staff, composto dagli Assistenti Sociali Dott.ssa Carmelina Sforza e Dott. Nicola Ferrandino e dalla Dirigente di Comunità Dott.ssa Rita Pappalepore, la fase iniziale della realizzazione delle Borse Lavoro nel Comprensorio Aquilano, con la disponibilità di 12 potenziali borsisti che attendono il loro inserimento.

 

 

 

 

Fipe-Confcommercio L’Aquila ha risposto positivamente a questo progetto impegnandosi nella sua promozione, ritenendo che tali percorsi, di valenza al contempo formativa e di inserimento/reinserimento lavorativo, siano un valido strumento terapeutico e riabilitativo per molte persone che, a tale scopo, hanno bisogno di acquisire fiducia in se stesse e, soprattutto, di crescere dal punto di vista personale e professionale, sia attraverso l’apprendimento che tramite la socializzazione. Si invitano pertanto le aziende aquilane, interessate ad offrire il loro contributo a questa significativa esperienza di grande rilievo sociale, a rivolgersi, per ulteriori informazioni o per manifestare il proprio interesse, alla Segreteria di Fipe-Confcommercio L’Aquila, telefonicamente ai numeri 0862/ 413450/62952 oppure a mezzo posta elettronica al seguente indirizzo e-mail: info@confcommercioaq.it

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

L'Aquila Asl L'Aquila

Potrebbero interessarti

Con le nuove Ordinanze, concordate venerdì scorso con i Governatori e i Sindaci e firmate oggi dal Commissario Straordinario, Giovanni Legnini, si apre una nuova fase.

Il piano di “ricostruzione sociale”, con interventi volti a bambini, adolescenti e genitori, vuole essere una risposta alle nuove necessità emerse nel corso della pandemia

L'assessore alla salute della regione Abruzzo sottolinea " Episodio da censurare con fermezza" ed annuncia provvedimenti disciplinari.

Nicola Manzi, Michele Paliani, chiedono il rispetto degli impegni assunti dai i vertici dell'azienda che a Febbraio avevano annunciato un piano di investimenti di oltre 9 milioni di euro.