Marted 22 Settembre 2020

Cronaca

Pescara, violenza di genere, divieto di avvicinamento alla moglie a seguito di gravi lesioni personali

11/06/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescara, violenza di genere, divieto di avvicinamento alla moglie a seguito di gravi lesioni personali

Nella serata di ieri poliziotti della Squadra Volante della Questura di Pescara hanno dato esecuzione alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa dal reato, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Pescara nei confronti di I.K., cittadino albanese di anni 39 residente a Montesilvano, resosi responsabile di gravi violenze di genere (lesioni personali aggravate e minaccia grave) nei confronti della moglie.

I fatti risalgono al 2 giugno.  La Squadra Volante era intervenuta presso il Pronto Soccorso di Pescara, dove era stata trasportata con urgenza, dall’ambulanza del 118, una donna gravemente ferita, con lesioni personali guaribili in 30 giorni. L’immediata attività di polizia giudiziaria effettuata dalla Squadra Volante aveva permesso agli agenti di ricostruire l'accaduto accertando che le gravi condizioni della donna erano state causate dai violenti calci e pugni ricevuti dal marito, che è stato rintracciato dai poliziotti nei pressi del nosocomio. Dalle indagini si è altresì accertato che l’ambulanza del 118 era stata richiesta dallo stesso I.K. allorché, nel corso del pestaggio, la donna aveva perso conoscenza.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

"Nonostante la trasformazione delle feste di settembre per evitare assembramenti si sono creati purtroppo spontaneamente"

L’uomo si era specializzato nella coltivazione di diverse varietà di cannabis ognuna con un diverso principio attivo.

Il manager Di Giosia lancia un appello alla responsabilità verso se stessi e verso gli altri e chiede che si intensifichino i controlli.

L'associazione ambientalista esegue una ricognizione e scopre una situazione sconcertante con la scoperta di sversamenti illeciti.