Mercoledì 27 Maggio 2020

Cronaca

Pescara: un arresto e una denuncia dei Carabinieri, custodivano in casa droga e denaro

05/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Pescara: un arresto e una denuncia dei Carabinieri, custodivano in casa droga e denaro

Nel corso di controlli i militari dell'arma hanno fermato l'auto con a bordo due giovani e le ragazze e dopo accurate indagini la scoperta della droga e del denaro.

Nella tarda serata di ieri, nel più ampio contesto di controlli finalizzati alla lotta alla diffusione e spaccio di sostanze stupefacenti, i Carabinieri del Nucleo Investigativo hanno tratto in arresto C.E. 21 anni e deferito in stato di libertà il suo coinquilino. I due sono stati trovati in possesso, il primo di circa 300 grammi di “marijuana” e della somma in contanti di € 1.500, il secondo di ulteriori 9gr di cocaina, 5 di “marijuana” e 3 flaconi di metadone. I giovani intercettati a bordo della loro autovettura in compagnia delle rispettive compagne,sono riusciti in un primo momento a dileguarsi ma sono statii infine intercettati in Via Alessandro Volta. Il nervosismo evidenziato e la mancanza di una plausibile spiegazione alle manovre diversive poste in essere hanno insospettito i militarie li hanno indotti ad eseguire una perquisizione personale, poi estesa all’abitazione. A casa dei giovani sono stati rinvenuti la droga e il denaro probabile provento dello spaccio. L’arrestato è stato riaccompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Pescara Carabinieri droga

Potrebbero interessarti

Nessun nuovo decesso rispetto a ieri, 140 dimessi guariti in 24 ore. In Abruzzo i positivi sono attualmente 909

L'importante indagine avviata nel 2019 dai carabinieri della Compagnia di Giulianova e coordinata dalla Procura di Teramo ha permesso di sgominare una banda dedita al traffico di droga

Una mandria di bovini ha sconfinato, senza alcuna autorizzazione e soprattutto senza controllo, in un’area del Parco con circa un mese di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi in località Templo, nel Comune del Gioia dei Marsi, dove i bovini si sono recati perché incustoditi nell’area di svernamento, ubicata più a valle.

Guarite 45 persone in più rispetto a ieri, mentre tocca quota 400 il numero dei decessi dall'inizio dell'emergenza, più 2 rispetto a ieri