Marted 18 Gennaio 2022

Cronaca

PESCARA: CC, IL COMANDANTE PROVINCIALE MARCELLO GALANZI LASCIA IL SUO INCARICO

07/09/2013 - Redazione AbruzzoinVideo

7 settembre 2013 

"La sicurezza deve essere assolutamente condivisa, ci deve essere la collaborazione di tutti i cittadini, ed e' fondamentale che ci si rivolga ai carabinieri quando si vede che qualcosa non va, specie nei campi predatori che piu' affliggono questa provincia". Con questo messaggio il comandante provinciale dei carabinieri di Pescara, il colonnello Marcello Galanzi, lascia il suo incarico dopo quattro anni. Oggi, nel penultimo giorno di comando, ha tenuto una conferenza stampa annunciando che lunedì assumera' l'incarico di Capo di stato maggiore al comando regionale Abruzzo di Chieti. Pur non amando tracciare bilanci, Galanzi, arrivato a Pescara nel settembre 2009, ha detto ai giornalisti di aver trascorso qui un periodo "impegnativo ma molto bello e positivo sotto tanti aspetti. Sono contentissimo di restare in Abruzzo, una regione amabile e fatta di bravissime persone con le quali e' semplice avere un eccellente rapporto". Guardando a Pescara dal punto di vista della sicurezza, ha commentato che si tratta di "una realta' fortunata rispetto a tante altre perche' il tessuto sociale e' sano, ma e' una provincia frizzante che ci ha dato da fare". Tra gli impegni che hanno contraddistinto l'attivita' di Galanzi c'e' stato quello finalizzato a "tenere fuori la criminalità organizzata di stampo mafioso" e negli ultimi anni sono state portate a termine operazioni contro un clan calabrese e uno campano.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

carabinieri galanzi

Potrebbero interessarti

Ennesima rapina a mano armata in Val di Sangro. Questa volta ad essere presa di mira la Tabaccheria Suriani di Atessa, nel centro di località Monte Marcone

Questa mattina nellla Scuola Media Inferiore Capograssi di Sulmona, un alunno ha colpito con un coltello da cucina un collaboratore scolastico. Dopo il gesto inconsulto il ragazzino si è dato alla fuga raggiungendo i nonni.

La Guardia di Finanza di Pescara arresta il trafficante e sequestra droga per mezzo milione di euro

Secondo le indagini dei carabinieri, la donna, già fortemente provata da una malattia invalidante, da due anni era costretta a subire le violenze fisiche e psicologiche da parte del marito.