Mercoledì 24 Febbraio 2021

Cronaca

Operazione ad alto impatto delle forze di polizia nel quartiere Rancitelli di Pescara

23/01/2021 - Redazione AbruzzoinVideo
Operazione ad alto impatto delle forze di polizia nel quartiere Rancitelli di Pescara

Polizia di stato, Carabinieri e Guardia di Finanza impegnati sul territorio per prevenire e reprimere reati predatori e legati alla droga

Blitz delle forze dell’ordine ieri pomeriggio nel quartiere Rancitelli, uno dei luoghi sensibili di Pescara. Un servizio straordinario di controllo del territorio volto a contrastare l’illegalità diffusa, soprattutto i reati di tipo predatorio come furti, scippi, rapine, nonché lo spaccio di droga. Il servizio è stato organizzato a seguito di una recente Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia al termine della quale il Prefetto Giancarlo Di Vincenzo ha disposto la continuazione dei servizi con l’impiego coordinato e simultaneo della forza pubblica. L’operazione ha visto l’impiego di circa 30 uomini appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e alla Guardia di Finanza, con l’ausilio dell’unità cinofila, che hanno intensificato l’attività di polizia nell’intero quartiere, con particolare attenzione per il complesso “ferro di cavallo” e per via Lago di Capestrano. Sono stati organizzati presidi operativi, posti di controllo, ispezioni di veicoli, borse e bagagli, perquisizioni personali e locali, quest’ultime principalmente finalizzate al contrasto di illeciti in materia di stupefacenti, nonché controlli di persone agli arresti domiciliari o in regime di detenzione domiciliare. Inoltre è stato attentamente verificato il rispetto della vigente normativa anti covid. Durante i controlli al “ferro di cavallo”, le unità operative hanno fermato un’autovettura con un giovane a bordo, E.A., pescarese 32enne, con precedenti di polizia, che doveva trovarsi in casa in quanto sottoposto agli arresti domiciliari. Pertanto, è stato arrestato per il reato di evasione e ricondotto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida prevista per questa mattina. Un’altra pattuglia ha controllato in via Tiburtina F.V., 41 anni, nato a Napoli, ma residente a Pescara, sottoposto anche lui alla misura cautelare degli arresti domiciliari che, nelle ultime 24 ore, ha violato due volte. Anche lui è stato ricondotto agli arresti domiciliari e questa mattina comparirà davanti al giudice del Tribunale per la convalida dell’arresto. E’ stato inoltre effettuato un controllato ad un bar nel quartiere “Rancitelli” dove all’esterno sono state identificate 7 persone, prevalentemente domiciliate nel quartiere. Due di loro sono stati sanzionati per la violazione della normativa COVID-19, una perché non indossava i D.P.I. e l’altra perché proveniva da altro comune senza giustificato motivo. Altri due equipaggi, durante i numerosi controlli in strada, hanno sequestrato complessivamente gr. 5,16 di cocaina e gr. 0.16 di eroina segnalando i possessori ai sensi dell’ art. 75 DPR 309/90 con relativo ritiro delle patenti di guida.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

Dopo ore di ricerche protratte per tutta la notte, grazie ad un drone del Soccorso Alpino e Speleologico, nelle prime ore del mattino è stato individuato il disperso in una zona molto impervia della parete sud del Monte Vettore.

Il Sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha emesso questa mattina l'ordinanza di sospensione delle attività didattiche in presenza della scuola dell'infanzia di Olmo di Riccio.

Eseguiti 248 test antigenici: un solo positivo. Giangiulli: "Le imprese hanno compreso quanto sia importante lavorare in sicurezza".

Lo comunica il sindaco che ha ricevuto in serata notizia dalla Asl di 16 nuovi positivi.