Sabato 08 Agosto 2020

Cronaca

Lanciano, si avvicina in auto ad una 17enne e si masturba. Denunciato un uomo di 48anni

30/07/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, si avvicina in auto ad una 17enne e si masturba. Denunciato un uomo di 48anni

L’uomo, nei pressi di Via del Mare, ha avvicinato la ragazza che stava camminando ed ha iniziato a masturbarsi

Ancora un caso di atti osceni a Lanciano, dopo quello avvenuto lo scorso Mese di Maggio e sfociato, circa due settimane fa, nella denuncia di un 61enne della zona che aveva tentato di adescare una minorenne. Lo scorso 22 luglio, infatti, sempre nella stessa zona di Via del Mare, una giovane 17enne, mentre si trovava in Via del Mare, veniva avvicinata da un’utilitaria condotta da un uomo che, con estrema disinvoltura, gli mostrava l’organo genitale compiendo atti masturbatori in sua presenza. Subito dopo, l’uomo riprendeva la marcia e si allontanava repentinamente facendo perdere le proprie tracce. Le immediate indagini attivate dai Carabinieri della Compagnia di Lanciano, diretti dal Capitano Vincenzo ORLANDO, a seguito della denuncia sporta dalla ragazza, permettevano, grazie alle indicazioni fornite dalla vittima stessa e, ancora una volta, ad una telecamera privata situata nelle vicinanze, di risalire dapprima al veicolo e subito dopo anche all’autore del gesto. L’uomo è stato identificato in R.M., 48enne e residente in un paese dell’entroterra, non nuovo a simili reati, il quale è stato denunciato per atti osceni alla Procura della Repubblica di Lanciano. I Carabinieri stanno accertando l’eventuale sussistenza di analoghi casi segnalati nel territorio frentano.

 

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri

Potrebbero interessarti

Alla donna è stato riconosciuto un ruolo determinante in seno all'organizzazione dedita al trasporto e allo spaccio di cocaina ed una pericolosità sociale.

Tra loro 7 minorenni tra i 15 e i 17 anni, tutti asintomatici, Lo conferma la Asl di Teramo

Operazione congiunta delle forze dell'ordine, come era stato preannunciato dal sindaco nei giorni scorsi, volta a ripristinare la legalità anche nel commercio.

La Guardia di Finanza di Ortona, ha sottoposto a sequestro 35.000 litri di gasolio stoccato in un deposito non autorizzato di Atessa (CH).