Mercoledì 05 Agosto 2020

Cronaca

Lanciano, detenuto con permesso di lavoro esterno ruba un cellulare, rintracciato dalla Polizia

08/07/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Lanciano, detenuto con permesso di lavoro esterno ruba un cellulare, rintracciato dalla Polizia

Si tratta di un extracomunitario di 33 anni.

Era detenuto nel carcere di Villa Stanazzo di Lanciano ma era stato autorizzato a svolgere lavori esterni per una cooperativa locale. L'uomo, extracomunitario di 33 anni, mentre era fuori dal carcere avrebbe compiuto, il 4 Luglio scorso,il furto di un telefono cellulare in danno di un locale pubblico, che si trova in corso trento e Trieste a Lanciano. La Polizia è riuscita subito ad inchiodarlo tramite i file video del sistema di sorveglianza del locale, riuscendo dunque ad identificarlo. Il detenuto è stato rintracciato stamane dagli agenti della sezione anticrimine del Commissariato mentre si trovava nei pressi della nuova stazione ferroviaria. Dopo la formale contestazione dei reati a suo carico è stato ricondotto nella Casa Cricondariale frentana.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

E' ripresa e sta tornando gradualmente alla normalità la circolazione ferroviaria fra Vasto San Salvo e Montenero, sulla linea Pescara - Termoli, sospesa dalle 3.45 alle 7.40, per un incendio divampato in prossimità della sede ferroviaria.

L'uomo era stato raggiunto da un ordine di carcerazione ma aveva fatto perdere le sue tracce. A riconoscerlo un militare in pensione.

Nei prossimi giorni saranno sanzionati i trasgressori e chi andrà a manomettere i cantieri.

L'episodio è avvenuto lo scorso fine settimana. Tiziana Magnacca: un atto inqualificabile, chiederò di rafforzare la presenza delle forze dell'ordine.