Domenica 20 Settembre 2020

Cronaca

Incidente stradale a Pescara: dopo 5 giorni muore una donna di Lanciano

04/08/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Incidente stradale a Pescara: dopo 5 giorni muore una donna di Lanciano

Mirella Di Menno Di Bucchianico subito dopo l'incidente era ricoverata in rianimazione. Domani i funerali.

Ha lottato per cinque giorni nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Pescara ma non ce l’ha fatta, Mirella Di Menno Di Bucchianico, 41 anni, di Lanciano, rimasta gravemente ferita in un incidente stradale avvenuto a Pescara la notte tra il 29 e il 30 luglio scorsi, intorno all'una e trenta, vicino allo svincolo di San Silvestro. La donna era stata ad una cena nella città adriatica e stava tornando a casa alla guida della sua Lancia Y nera quando, per cause ancora da chiarire da parte della Polizia stradale, avrebbe perso il controllo dell’auto ed è avvenuto il terribile impatto. Mirella era rimasta incastrata tra le lamiere dell’abitacolo e le sue condizioni erano parse subito gravi. Era stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all’ospedale di Pescara dove è stato necessario il ricovero in rianimazione. Mirella ha lottato per 5 giorni tra la vita e la morte. Ieri mattina le sue condizioni si sono aggravate fino al suo decesso. I funerali della donna saranno celebrati domani, 5 agosto, alle 16.30, nella chiesa parrocchiale di San Donato in località Villa Martelli di Lanciano. Grande lo sgomento dell'intera comunità che si stringe al dolore della mamma Maria, del papà Ernesto, dei fratelli Gabriella e Federico e di tutti i suoi cari che la piangono.

CONDIVIDI:

Potrebbero interessarti

I Carabinieri del Norm di Atessa e i colleghi di Archi hanno atteso che la donna rientrasse in Italia per dare esecuzione al provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari emesso nei suoi confronti.

Un innesto importante perché coincide con un momento delicato come quello della riapertura delle scuole, con tantissimi studenti abruzzesi che utilizzano quotidianamente il trasporto pubblico per le attività scolastiche.

Una settimana di intensa attività preventiva/repressiva volta ad arginare impropri comportamenti in ambito ferroviari ed a sensibilizzare i viaggiatori al rispetto delle misure anti covid – 19.