Marted 02 Giugno 2020

Cronaca

Gran Sasso, Corno Piccolo: recuperati alpinisti in difficoltà

03/02/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Gran Sasso, Corno Piccolo: recuperati alpinisti in difficoltà

Un’intera notte all’addiaccio per due alpinisti 38enni, un uomo e una donna, lei della provincia di Roma e lui del frusinate, che ieri intorno alle 18,00 hanno lanciato l’allarme dal Corno Piccolo, sul Gran Sasso, a 150 metri dalla vetta.

Una squadra di tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico si è portata in quota nella serata, anche grazie all’ausilio dell’ovovia di Prati di Tivo. L’accensione notturna dell’impianto è stata infatti autorizzata dalla Prefettura di TERAMO. Intorno alla mezzanotte i tecnici hanno raggiunto gli alpinisti, bloccati a circa 2500 m s.l.m.

Determinante per la richiesta di soccorso la perdita di orientamento dei due, hanno infatti raggiunto l’anticima del Corno Piccolo in ritardo e ormai al tramonto. Per la presenza di ghiaccio lungo tutto il percorso, i tecnici del Soccorso Alpino hanno attrezzato la discesa fino al sentiero Ventricini procedendo fino alla Madonnina

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Provincia di Teramo CNSAS

Potrebbero interessarti

Grazie a trasferimenti statali ad doc attribuiti, l’Unione ha organizzato, senza costi aggiuntivi per i Comuni ed i propri cittadini, la sanificazione permanente degli ambienti che riguarderà gli immobili comunali, gli automezzi comunali, gli ambulatori medici, le chiese, fino agli operatori del territorio.

Intervistati oltre mille riders operanti per le piattaforme virtuali del food delivery

I carabinieri in borghese lo hanno pedinato e sottoposto a controllo scovando la droga nella sua auto