Lunedì 04 Luglio 2022

Cronaca

Giulianova, arrivano 103 bambini ucraini

27/04/2022 - Redazione AbruzzoinVideo
Giulianova, arrivano 103 bambini ucraini

la Protezione Civile e l’ Amministrazione comunale organizzano una raccolta straordinaria di beni di prima necessità ai Pioppi, dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14.

Per preparare l'accoglienza dei 103 bambini ucraini che arriveranno a Giulianova, si è tenuto questa mattina un vertice organizzativo, alla presenza del responsabile della Protezione Civile regionale Mauro Casinghini.
Al termine del confronto, è stata predisposta una raccolta straordinaria di beni di prima necessità destinata ai bambini.

Abbigliamento, prodotti per l'igiene personale, farmaci e cancelleria possono essere portati nel centro "I Pioppi", nel quartiere Annunziata, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 14, a partire da domani, giovedì 28 aprile.
Sono richiesti:
1. vestiario nuovo primaverile ed estivo taglie 3/18 anni.
2. scarpe da tennis e ciabatte da esterno nuove misura dal 23 al 44
3. biancheria intima, pigiami, ciabatte da camera nuovi
4. costumi da mare, cappelli, zaini nuovi
5. Prodotti per l'igiene personale (deodoranti, dentifrici, spazzolini, assorbenti)
6. Farmaci: paracetamolo in formulazione orale, ibuprofene, cetirizina, fermenti lattici, integratori, colliri, creme e pomate idratanti, solari, collutori, soluzioni fisiologiche
7. giocattoli, quaderni, colori, penne.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Giulianova

Potrebbero interessarti

Tantissimi gli attestati di cordoglio da parte del mondo culturale frentano e di quanti hanno avuto l'onore di conoscerlo e condividere con lui un percorso lavorativo e di studio.

L'Arma dei carabinieri si dimostra ancora una volta sensibile alle problematiche della cittadinanza e pronta a tendere una mano alle persone in difficoltà.

È successo venerdì mattina, intorno alle ore 10. Un uomo, disteso accanto alla sua auto, ha provato a tagliarsi le vene con un taglierino. Provvidenziale l’intervento delle Guardie Giurate Sicuritalia Ivri.

Secondo quanto emerso dalle indagini, eseguite dai Carabinieri e coordinate dalla Procura, l'arrestato avrebbe erogato alla vittima prestiti con tassi di interesse dal 100% al 400 % annuo.