Giovedì 22 Ottobre 2020

Cronaca

Giovane aggredito a Lanciano, interviene il sindaco Mario Pupillo: Il Comune potrebbe costituirsi parte civile

18/10/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Giovane aggredito a Lanciano, interviene il sindaco Mario Pupillo: Il Comune potrebbe costituirsi parte civile

La scorsa notte un giovane di 18 anni di Lanciano è stato colpito con un pugno alla tempia sferrato da un ragazzo nel corso di un'accesa discussione. Si trova in gravi condizioni, ricoverato in rianimazione, all'ospedale di Pescara, dove è stato trasportato ed operato d'urgenza.

"Il gravissimo episodio di violenza accaduto la scorsa notte a Lanciano ci lascia sgomenti e senza parole. Un nostro giovane concittadino è ricoverato in Rianimazione a Pescara per le conseguenze di un'aggressione vile e incredibilmente violenta su cui le Forze dell'Ordine stanno indagando già da ieri notte per assicurare i responsabili alla giustizia in tempi rapidissimi. Siamo ovviamente vicini al nostro giovane concittadino vigliaccamente aggredito, alla sua famiglia, ai suoi amici e alla stragrande maggioranza dei giovani che ripudiano la violenza in ogni sua forma: ho dato mandato ai nostri legali di valutare la possibilità di costituire come parte civile il Comune di Lanciano, siamo colpiti anche noi come comunità e come città. La nostra comunità è sconvolta, sia per le modalità dell'aggressione che per le conseguenze gravissime subite dal giovane: si tratta di un episodio che purtroppo rimanda ad altri simili verificatisi di recente in Italia, un fatto che deve farci riflettere ed interrogare sulle ragioni per cui la violenza sembra farsi largo tra i nostri giovani, mettendo in pericolo la vita e la crescita serena dei nostri ragazzi, che rappresentano il presente e il futuro dell'Italia." Così il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo.

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Mario Pupillo

Potrebbero interessarti

42 hanno un'età inferiore ai 19 anni. 5 le persone decedute.

Gli attualmente positivi in Abruzzo sono 2845 (+176 rispetto a ieri).

Lo comunica una nota dei Carabinieri del Comando Provinciale. Sui nomi massimo riserbo.

Menna: importante la collaborazione con la cittadinanza e forze dell’ordine