Venerdì 04 Dicembre 2020

Cronaca

Giovane aggredito a Lanciano, individuati e denunciati i cinque responsabili dell'aggressione

20/10/2020 - Redazione AbruzzoinVideo
Giovane aggredito a Lanciano, individuati e denunciati i  cinque responsabili dell'aggressione

Lo comunica una nota dei Carabinieri del Comando Provinciale. Sui nomi massimo riserbo.

"Al termine di una prolungata e ininterrotta attività investigativa, coordinata dalla competente Autorità Giudiziaria, i Carabinieri della Compagnia di Lanciano (CH) hanno individuato i presunti responsabili dell’aggressione, avvenuta nella notte tra sabato e domenica scorsi, ai danni di un 18enne di Lanciano. Si tratta di cinque giovani del luogo." È quanto si legge in una nota ufficiale diffusa dal Comando provinciale dell'Arma di Chieti, in relazione al grave episodio di violenza avvenuto a Lanciano, dove sabato scorso un giovane è stato colpito con un pugno alla tempia, nel corso di una lite nata per futili motivi, ed è rimasto gravemente ferito. "Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi. - continua la nota - Le indagini,coordinate dalle competenti autorità Giudiziarie, sono ancora in atto e sono in corso verifiche ed accertamenti finalizzati a meglio precisare le fasi esatte dell’aggressione e la misura delle responsabilità di ognuno." Serrate investigazioni, caratterizzate dal massimo riserbo da parte degli inquirenti, sono state avviate dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lanciano, agli ordini del Tenente Giuseppe Nestola, e coordinate dal Comandante della Compagnia, Maggiore Vincenzo Orlando, che dalla notte stessa dell'aggressione al giovane hanno iniziato a ricostruire l'accaduto attraverso verifiche e riscontri, con l'ausilio delle immagini delle telecamere della zona e l'ascolto dei testimoni. In particolare sono stati sentiti i due ragazzi,un 26enne ed una 16enne che erano con la vittima nel momento in cui è stata raggiunta dal violento cazzotto che gli ha fatto perdere i sensi e finire in terra. Ricordiamo che il 18enne si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Pescara, è in coma farmacologico indotto, non correrebbe pericolo di vita e le sue condizioni sarebbero stabili. L'evoluzione del quadro clinico dovrà essere valutata quando sarà ridotta la sedazione , proceduta che potrebbe iniziare già da domani. Secondo indiscrezioni ad essere coinvolti nell'aggressione sarebbero dei minori, un particolare che giustificherebbe la cautela e la discrezione dei Carabinieri. Sull'episodio di violenza che ha sconvolto l'intera città, creato polemiche ed acceso un aspro dibattito politico, è stato aperto un fascicolo dalla Procura, al momento per il reato di lesioni gravissime.

 

IN AGGIORNAMENTO

CONDIVIDI:

TAG TEMATICI

Lanciano Carabinieri

Potrebbero interessarti

Nei guai un 40enne di Santa Maria Imbaro ed un 42enne di nazionalità romena.

In 4 delle aziende ispezionate dalla Fiamme Gialle sono state rilevate anche violazioni delle norme anticovid.

Scendono a 74 i ricoveri in terapia intensiva, meno 2 rispetto a ieri ma sempre alto il numero dei decessi 21 nuovi casi.

La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare adottato dal G.I.P. del Tribunale di Pescara (dr. Nicola Colantonio) nei confronti di un 43enne residente a Montesilvano.